Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Va a funghi con l’amico e si perde: non udente soccorso a Resia

L’uomo è caduto lungo un pendio mentre stava rientrando. Nelle ricerche coinvolti Soccorso alpino, Sagf e Protezione civile

Erano partiti da Prato di Resia con l’intenzione di salire fino al Pusti Gost, in cerca di funghi, ma per uno di loro l’escursione si è conclusa all’ospedale di Tolmezzo, dopo una caduta. L’allarme è scattato poco dopo le 16, lanciato dal compagno di escursione del ferito, caduto nell’area compresa tra la pista forestale che da Prato di Resia conduce a Pusti Gost, a una quota di circa 1.200 metri.

I due pensionati, entrambi valligiani, erano partiti insieme per cercare funghi, ma poi avevano ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Erano partiti da Prato di Resia con l’intenzione di salire fino al Pusti Gost, in cerca di funghi, ma per uno di loro l’escursione si è conclusa all’ospedale di Tolmezzo, dopo una caduta. L’allarme è scattato poco dopo le 16, lanciato dal compagno di escursione del ferito, caduto nell’area compresa tra la pista forestale che da Prato di Resia conduce a Pusti Gost, a una quota di circa 1.200 metri.

I due pensionati, entrambi valligiani, erano partiti insieme per cercare funghi, ma poi avevano seguito percorsi diversi. Al rientro lungo la pista forestale uno dei due ha chiamato i soccorsi, preoccupato per l’assenza dell’amico, D.L. del 1954, non udente e privo di apparecchio acustico. I soccorritori (in tutto 12 tecnici del Soccorso alpino e Speleologico e della Guardia di Finanza, compresa un’unità Cinofila di quest’ultima e i volontari della locale sezione di Protezione civile) hanno perlustrato l’area - in un primo tempo anche con l’aiuto dell’elicottero del 118 intervenuto avendo l’uomo disperso avuto qualche problema di salute in passato - per più di tre ore.

Il ritrovamento è avvenuto verso le 19.30, quando uno dei soccorritori ha sentito richiami di aiuto provenire dal basso, non molto distante dalla pista forestale, nei pressi del costone di Curnic. L’uomo è stato ritrovato contuso, un po’ spaesato e con gli abiti bagnati dalla pioggia, ma in buone condizioni (era però privo di telefono e di zaino).