Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rotatorie al posto degli incroci Il Comune sblocca i fondi

Due rotonde sorgeranno tra le vie Tombe Romane e Nievo e su viale Trieste Il sindaco Balloch: intervento di assoluta urgenza vista la pericolosità dell’area

Cividale

La cautela resta d'obbligo, visti i trascorsi, ma il sindaco Stefano Balloch si augura di essere riuscito a sbloccare il progetto, già da tempo finanziato con un importo di 450 mila euro, di messa in sicurezza di due pericolosi incroci urbani, tramite la costruzione di rotatorie.

All'indomani dell'ennesimo (fortunatamente non gravissimo, stavolta) incidente verificatosi sul punto nero della viabilità cividalese, l'incrocio fra via Tombe Romane e via Nievo, il primo cittadino comunic ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Cividale

La cautela resta d'obbligo, visti i trascorsi, ma il sindaco Stefano Balloch si augura di essere riuscito a sbloccare il progetto, già da tempo finanziato con un importo di 450 mila euro, di messa in sicurezza di due pericolosi incroci urbani, tramite la costruzione di rotatorie.

All'indomani dell'ennesimo (fortunatamente non gravissimo, stavolta) incidente verificatosi sul punto nero della viabilità cividalese, l'incrocio fra via Tombe Romane e via Nievo, il primo cittadino comunica gli esiti di un incontro avuto nelle scorse settimane con i vertici di Fvg Strade. «Mi sono confrontato - rende noto - con il direttore generale Roberto Zianna, per capire quali fossero i tempi previsti per l'utilizzo delle risorse che da parecchio, come noto, sono in cassa per la creazione di una rotonda sull'intersezione fra via Nievo e via Tombe Romane nonché all'innesto di quest'ultima su viale Trieste, a breve distanza. Ho ricevuto rassicurazioni sulla presa in carico, da parte di Fvg Strade, dell'intervento, del quale ho ribadito l'assoluta urgenza. Il recente sinistro verificatosi in quel contesto, penalizzato da una limitatissima visibilità, ne dà riprova. In tale ambito - precisa quindi - si può procedere in via immediata, dal momento che l'area interessata dall'operazione è interamente sedime pubblico, mentre sull'incrocio di viale Trieste sarà necessario effettuare qualche piccolo esproprio: ciò anche in funzione della prevista attivazione della doppia direttrice di marcia sulla strada, attualmente a senso unico, che da viale Trieste porta all'incrocio del Cristo».

A questo punto l’amministrazione comunale attende («non oltre qualche settimana», dettaglia il primo cittadino), i «documenti propedeutici all'avvio della fase attuativa del piano»: «Il preliminare - si sbilancia il sindaco - dovrebbe essere pronto, stando alle informazioni che ho raccolto, addirittura a giorni. Spiace constatare - commenta - che si sia dovuto assistere a un altro incidente in un settore che, se la procedura non si fosse incagliata, sarebbe ormai in sicurezza da mesi e mesi».

Ma al direttore di Fvg Strade il primo cittadino ha ribadito pure l'urgenza della sistemazione, sempre tramite una rotatoria, dell'incrocio di Spessa, intervento che settimane addietro era stato invocato tramite lettera dagli imprenditori vitivinicoli della zona. L'ultimo dell'infinita serie di sinistri occorsi nel punto specifico aveva seguito di poche ore quello su via Tombe Romane. «Ho infine fatto presente che una rotonda - conclude Stefano Balloch - sarebbe necessaria anche sull'intersezione da cui partono le strade per Torreano e Prestento, al confine con il Comune. Anche quello è uno snodo estremamente problematico, le cui criticità sono riconosciute da anni». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI