Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Nimis, santuario in fiamme nella notte: distrutta dal rogo la pala d'altare

L'intervento dei vigili del fuoco in una foto d'archivio

L'incendio all'interno del santuario di Madonna delle Pianelle per cause che al momento sembrano accidentali. L'opera, di circa due metri e mezzo d'altezza, era dedicata a San Valentino.

NIMIS. Incendio nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 settembre nel santuario di Madonna delle Pianelle a Nimis.

Intorno alla mezzanotte le fiamme si sono sviluppate a destra dell’altare e hanno avvolto una pala dedicata a San Valentino. L’opera, di circa due metri e mezzo di altezza per un metro di base, è andata completamente distrutta: è rimasta solo la cornice.

A dare l’allarme sono state alcune persone che stavano partecipando all’ “Antighe sagre des campanelis”. I presenti hanno cercato ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

NIMIS. Incendio nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 settembre nel santuario di Madonna delle Pianelle a Nimis.

Intorno alla mezzanotte le fiamme si sono sviluppate a destra dell’altare e hanno avvolto una pala dedicata a San Valentino. L’opera, di circa due metri e mezzo di altezza per un metro di base, è andata completamente distrutta: è rimasta solo la cornice.

A dare l’allarme sono state alcune persone che stavano partecipando all’ “Antighe sagre des campanelis”. I presenti hanno cercato il parroco e il sacrestano e, allo stesso tempo, hanno chiesto aiuto ai vigili del fuoco. Sono quindi arrivati i pompieri del distaccamento di Gemona e, dal comando di via Popone, a Udine, sono partite anche l’autopompa e l’autoscala, per precauzione.

Secondo i primi accertamenti effettuati dei vigili del fuoco le fiamme si sono sviluppate per cause accidentali. Si ritiene, infatti, che si possa essere ribaltato uno dei ceri che erano in Chiesa.  Ulteriori verifiche, comunque, sono in corso.

Fortunatamente le persone che si erano accorte del fuoco erano riuscite a intervenire efficacemente con gli estintori e così l’incendio non si è propagato ad altre parti dell’edificio religioso. Ancora da valutare l’entità del danno.