Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Friuli Doc, tutto quello che c'è da sapere sulla 24ª edizione - La guida

Udine diventa la vetrina del meglio della produzione enogastronomica e artigianale, ma anche artistica e culturale. I protagonisti sono i prodotti friulani. Taglio del nastro giovedì, 13 settembre, alle 17.30 sulle note della Fanfara della Julia e con la chef Antonia Klugmann. Oltre 150 gli stand da visitare fino a domenica 16 settembre

Le eccellenze del Friuli tornano nelle vie e nelle piazze del capoluogo e per quattro giorni, da giovedì 13 a domenica 16 settembre, Udine diventa la vetrina del meglio della produzione enogastronomica e artigianale, ma anche artistica e culturale. I protagonisti sono i prodotti tipici friulani, quali il prosciutto di San Daniele e di Sauris, il formaggio Montasio, il frico, i cjarsons, i vini, le grappe e molti altri. In mostra non c’è solo il Friuli da gustare e da bere, il programma della ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti con meter e loggati

Paywall per contenuti senza meter

Le eccellenze del Friuli tornano nelle vie e nelle piazze del capoluogo e per quattro giorni, da giovedì 13 a domenica 16 settembre, Udine diventa la vetrina del meglio della produzione enogastronomica e artigianale, ma anche artistica e culturale. I protagonisti sono i prodotti tipici friulani, quali il prosciutto di San Daniele e di Sauris, il formaggio Montasio, il frico, i cjarsons, i vini, le grappe e molti altri. In mostra non c’è solo il Friuli da gustare e da bere, il programma della kermesse prevede appuntamenti di ogni genere: dalla musica agli spettacoli e poi convegni, esposizioni artistiche e produzioni artigianali, sempre nel rispetto delle tradizioni locali.

La principale novità di questa 24ª edizione, dedicata al tema “Buon cibo e grandi virtù”, è il ritorno, dopo 10 anni, degli austriaci con le specialità della Stiria in via Aquileia perché «il Friuli è una terra di confine e la festa dei friulani non può escludere i nostri vicini se vogliamo che Udine torni a essere il centro della Mitteleuropa», dice il sindaco Pietro Fontanini che agli ospiti e alle autorità regalerà il logo della kermesse realizzato dalla cioccolateria Valentinis e alcune mappe della prima edizione fatte ristampare.

Il manifesto della 24ª edizione invece è serigrafato e sarà stampato in 200 copie numerate acquistabili nel punto info. «Vogliamo farci conoscere - sottolinea Fontanini - e gli oltre 150 stand saranno un buon biglietto da visita per i turisti che avranno anche l’opportunità di apprezzare le bellezze della capitale della Piccola Patria».

FRIULI DOC: SCARICA LA MAPPA PER AVERLA SEMPRE CON TE

L’inaugurazione è in programma giovedì 13 settembre alle 17.30: la giornalista Martina Riva presenterà l’evento al quale parteciperanno i rappresentanti di Comune, Regione, artigiani e Cciaa sulle note della Fanfara della Brigata Alpina Julia, a cui si affiancherà la sfilata del Gruppo Medievale Borgo Pracchiuso e una coppia di danzerini del gruppo folkloristico “Lis Stelutis di Udin”.

A tagliare il nastro sarà la chef stellata Antonia Klugmann e sul palco di piazza Libertà saliranno anche Mara Navarria e Matteo Restivo. «Per promuovere il nostro territorio dobbiamo puntare sulla qualità e sulla tipicità dei nostri prodotti regionali – sottolina Maurizio Franz, assessore alle Attività produttive, Turismo e Grandi eventi del Comune di Udine –. Friuli Doc è un appuntamento strategico, lo dimostra la partecipazione di pubblico e i numerosi settori produttivi del Friuli Venezia Giulia coinvolti, da quello agroalimentare e vitivinicolo a quello artigianale, senza dimenticare turismo e commercio.

In quest’ottica, - aggiunge Franz - la grande festa che darà avvio alla XXIV edizione di Friuli Doc sarà l’occasione per festeggiare alcuni ambasciatori del Fvg, in primis Antonia Klugmann per l’alta cucina e Mara Navarria e Matteo Restivo per lo sport internazionale. L’impegno profuso e i traguardi raggiunti da queste eccellenze del nostro territorio fanno onore al Fvg e non solo».

Anche quest’anno non mancherà un’iniziativa di solidarietà che accompagna Friuli Doc dalla sua prima edizione. Venerdì alle 18 in piazza Libertà, torna la tradizionale distribuzione al pubblico della minestra di fagioli, una ricetta della storia della cucina friulana preparata dalle Lady Chef del Fvg. Il ricavato delle donazioni verrà devoluto in beneficenza. 

I NOSTRI APPROFONDIMENTI