In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Ex cimitero e rio Vignella: «Tutela a livello europeo»

San Vito, il Comune chiede il riconoscimento di Sito di interesse comunitario (Sic) Obiettivi: una maggiore salvaguardia ambientale e fondi per riqualificare le aree

1 minuto di lettura

SAN VITO

L’ex cimitero ebraico e l’oasi delle sorgenti del rio Vignella divengano Sito di interesse comunitario (Sic): è l’indicazione che dà alla Regione il Comune di San Vito. L’occasione per una maggiore tutela dell’area si presenta con la partecipazione degli incontri di Agenda 21, già avviati, promossi dalla Regione per arrivare a definire «le misure di conservazione specifiche dei 32 Sic della regione biogeografica continentale del Friuli Venezia Giulia». E’ in quest’ambito che il Comune avanzerà la sua proposta: «Chiediamo – riferisce l’assessore all’Ambiente, Andrea Bruscia – il riconoscimento come Sic di tutta l’area che comprende l’ex cimitero ebraico e il parco delle olle del rio Vignella, contiguo al bosco di Torrate. Ottenere il Sic permetterebbe anche di poter richiedere contributi all’Unione europea per tutelare e valorizzare ulteriormente quest’area». Da mesi è già stata avanzata alla Regione la richiesta del riconoscimento di biotopo sulla stessa zona. Un risultato che rafforzerebbe ulteriormente la richiesta che verrà presentata agli incontri di Agenda 21 allo stesso ente (cui spetta redigere l’elenco di proposte di Sic). Proposta che trova fondamento in quanto si basa sull’estensione del Sic già riconosciuto al bosco di Torrate. Quest’ultimo, ricadente in Comune di San Vito (a differenza del complesso storico di Torrate, che si trova entro i confini di Chions), è l’unico individuato come Sic in tutto il Sanvitese: l’altra area di interesse comunitario in zona è il bosco di Marzinis, in comune di Fiume Veneto. Ma il bosco di Torrate, l’ex cimitero ebraico e l’oasi del rio Vignella «fanno parte di quello che era lo stesso ambiente di bosco – spiega l’architetto Paolo Zampese, dell’Associazione intercomunale del Sanvitese – che nel medioevo si estendeva su tutta la zona».

Diventerebbe dunque naturale estendere il Sic a tutta l’area, che presenta vegetazione e fauna caratteristiche del luogo, pressoché incontaminata e dunque degna di particolari tutele e attenzioni. In questo senso, il riconoscimentio di Sic sarebbe una garanzia in più e permetterebbe di sviluppare nuovi progetti di valorizzazione. La normativa prevede poi che, a sei anni dal riconoscimento di Sic, l’area debba essere dichiarata Zona speciale di conservazione (Zsc), col fine di creare una rete europea (Natura 2000) delle zone destinate alla conservazione della biodiversità. Il sito dell’ex cimitero ha anche un interesse storico: la piccola comunità ebraica sanvitese se ne servì sino alla fine del Settecento.

Andrea Sartori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori