In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Gotuzzo, parte una raccolta di firme

Spilimbergo: petizione per impedire il collocamento in pensione del primario di chirurgia

1 minuto di lettura

SPILIMBERGO. Dalla parole ai fatti. Così, da ieri, con “base” al bar “Al Centro”, proprio dinanzi all'ospedale civile di Spilimbergo, un comitato spontaneo di cittadini si è attivato in una raccolta firme da indirizzare al direttore generale dell’Azienda ospedaliera Santa Maria degli Angeli, Luciano Zanelli, all’assessore regionale alla Salute, Maria Sandra Telesca, al sindaco della città del mosaico, Renzo Francesconi, e ai sindaci dei Comuni del mandamento spilimberghese, allo scopo di sensibilizzare le autorità, in merito a una vicenda che sta tenendo banco negli ultimi giorni: la mancata concessione della proroga, per altri due anni, ad esercitare il suo ruolo di primario, nel reparto di Chirurgia dell’ospedale cittadino, al dottor Luigi Gotuzzo, in pensione dal 1º luglio, senza che vi sia stata l’indicazione di un successore e senza indire un bando di concorso per il sostituto.

Una proroga stoppata impietosamente dalla legge Fornero, stando almeno alle motivazioni addotte da Zanelli sull’impossibilità di un rinnovo dell’incarico per il raggiungimento dei termini anagrafici (65 anni) e di servizio (40 anni di attività) destinata a ridurre drasticamente la chirurgia, trasformandola in un reparto di solo day surgery. Un ostacolo che, potrebbe essere aggirato, proponendo al professionista una forma di collaborazione giuridicamente diversa che consentirebbe non solo agli utenti ed ai tanti pazienti di poter contare sulla professionalità e sull’umanità di Gotuzzo ma al tempo stesso di poter consentire al primario di Chirurgia, vista la riorganizzazione in atto degli ospedali della destra Tagliamento destinati a fare parte di un’unica Azienda, grazie alla sua esperienza, di potervi contribuire, salvaguardando all’interno di questo percorso la tutela al diritto alla salute degli abitanti di un territorio già fortemente penalizzato. Da qui la sottoscrizione di firme nata con l'obiettivo di chiedere la riconferma di Gotuzzo, a garanzia anche della funzionalità dell'ospedale, che in queste ultime ora sta soffrendo nuove emergenze.

È imminente la chiusura, vista la scarsità di medici in organico, dell’ambulatorio oncologico: ciò significa che per effettuare le sedute di chemioterapia i pazienti dovranno raggiungere l’ospedale di San Vito al Tagliamento e altrettanto critica è la situazione in pronto soccorso con solo 8 medici che agiscono a turno su Spilimbergo e Maniago, presidio quest’ultimo dove manca anche la figura dell’anestista.

Guglielmo Zisa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori