In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Dà dell’“ebreo” al collega in aula: esposto contro l’avvocato Turco

Stava difendendo il capogruppo della Lega Nord di Trieste dall’accusa d’istigazione all’odio razziale. Segnalazione all’Ordine: lesivo della mia persona e della dignità dell’intera classe forense

2 minuti di lettura

TRIESTE. Si era presentato in aula per difendere il proprio assistito dall’accusa di istigazione all’odio razziale, ma, dopo avere ripetutamente dato dell’“ebreo” al collega della controparte, l’avvocato Giuseppe Turco si è ritrovato a propria volta al centro di un esposto all’Ordine forense. Insomma, in un mare di guai o, quantomeno, di fastidi.

Tutto comincia lunedì mattina, quando al tribunale di Trieste prende il via il processo a carico di Paolo Polidori, capogruppo della Lega Nord della Provincia giuliana chiamato a rispondere di violazione della Convenzione internazionale sull’eliminazione di tutte le forme di discriminazione razziale. Ad assisterlo è l’avvocato Turco, noto in regione per i suoi trascorsi nelle file del Carroccio. L’episodio al centro del procedimento risale alla primavera dell’anno scorso, quando, in occasione del congresso del partito all’hotel Excelsior, Polidori affermò che «il presidente del Consiglio, Mario Monti, e il governo in carica sono espressioni del potere giudaico-massone».

Da qui, la reazione della comunità ebraica e del suo legale, avvocato Alberto Kostoris, e l’ulteriore dose di “provocazioni” del capogruppo leghista. «Anziché scusarsi per le proprie asserzioni - si legge nella denuncia sporta di lì a poco dall’avvocato Kostoris -, replicava alle critiche della comunità ebraica e ribadiva consapevolmente che il potere finanziario mondiale è in mano a un sistema giudaico-massone». Finita sui tavoli della Procura di Trieste, a settembre la vicenda aveva superato lo scoglio dell’udienza preliminare, con il rinvio a giudizio dell’imputato su richiesta del pm Antonio Miggiani.

Lunedì, a gettare benzina sul fuoco, nel processo cominciato davanti al giudice Giorgio Nicoli, è stato lo stesso difensore di Polidori, l’avvocato udinese a sua volta animato da pulsioni leghiste. «L’ebreo non ha firmato la querela - ha affermato l’avvocato Turco, riferendosi al collega Kostoris e lasciando a bocca aperta magistrati, cancellieri e legali -. L’ebreo dice nella querela che è orgoglioso di essere ebreo». In aula, seduti in fondo per seguire l’udienza, in silenzio, anche alcuni “aficionados” di Polidori. Invitato più volte dal giudice Nicoli ad adoperare un linguaggio più consono all’aula di un palazzo di giustizia, il difensore ha replicato di non trovare nulla di strano in quel che stava dicendo. «C’è chi è ebreo - ha obiettato - e chi è slovacco». Tra le espressioni “coniate” per l’occasione, anche quella di «ebreo querelante”.

Immediata la reazione dell’avvocato Kostoris, che, attraverso la collega Maria Genovese, il giorno successivo ha provveduto a presentare sul caso un esposto. «Il comportamento tenuto dall’avvocato Turco - si legge nel documento - è ritenuto gravemente lesivo della mia persona, così come della dignità dell’intera classe forense». L’esposto chiede all’Ordine di «procedere disciplinarmente nei suoi confronti per tutti gli illeciti».

A segnalare il caso al presidente dell’Ordine degli avvocati di Udine, Andrea Galimberti, intanto, ci hanno pensato anche alcuni colleghi friulani, che, appresa la notizia di quanto avvenuto a inizio settimana a Trieste, si sono dichiarati «sconcertati» dalle affermazioni usate dall’avvocato Turco nel corso del processo. Quanto alla vicenda giudiziaria di Polidori, martedì il giudice ha ordinato al pm Miggiani di riprendere in mano il fascicolo, trattandosi di reato - l’istigazione all’odio razziale, appunto - particolarmente grave e, quindi, di competenza del tribunale in composizione collegiale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori