In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Il lupo torna nella foresta del Cansiglio FOTO

L’ululato è stato udito nelle zone intorno a Polcenigo

1 minuto di lettura

POLCENIGO. Il lupo torna in Cansiglio. L’ultimo esemplare sul versante veneto della foresta era stato avvistato addirittura nel 1854 in Alpago.

Ai primi di gennaio sono stati uditi gli ululati provenire dalla zona boschiva in Comune di Polcenigo. Ma il lupo, grande “camminatore”, potrebbe già essere sconfinato in terra veneta.

«La presenza del lupo nella foresta del Cansiglio è una gran bella notizia – commenta soddisfatto Toio De Savorgnani, segretario nazionale del Mountain Wilderness e ambientalista di lungo corso –. È il terzo gran ritorno dopo l’aquila e l’orso».

Il ripopolamento della foresta con animali “storici” ma fortemente soggetti alla qualità dell’ambiente è la conferma che il territorio del Cansiglio è intatto dal punto di vista naturalistico.

La notizia dell’attivo del predatore ha messo sul chi vive i pastori e chi alleva animali da cortile. Il lupo, infatti, ha bisogno di circe due o tre chilogrammi di carne al giorno. Oltre agli animali selvatici, infatti, non disdegna anche pecore e agnelli. Tra le sue prede preferite i cervi, la cui esplosione demografica ha acceso tante dispute proprio in altipiano e sulla pedemontana.

Si calcola che in Friuli i lupi siano oltre una ventina. Si tratta di animali che hanno un territorio di caccia di centro chilometri quadrati e anche oltre. Si spostano continuamente inseguendo le prede. Il lupo è una specie protetta. In Italia ce ne sono tra ottocento e mille. Nonostante il divieto di caccia, ogni anno ne vengono uccisi tra i 50 e i 70.

In provincia di Pordenone, il lupo è apparso a novembre nel territorio della riserva di caccia di Clauzetto. ?immortatalato” da una foto-trappola. Protagonista il vicedirettore della riserva di caccia di Clauzetto, Giancarlo Cedolin, che a novembre, andando a recuperare le immagini scattate da una cosiddetta macchina fotografica trappola sistemata nei boschi di Clauzetto, fra le immagini ne ha trovata una che lo ha lasciato di stucco.

Erano le 2.45 del mattino, quando la digitale ha immortalato uno splendido esemplare di lupo. Un’emozione che il cacciatore ha voluto subito condividere con l’amico Narciso Trevisanut, direttore della riserva di caccia nel comune della Val Cosa, e con il sindaco Flavio Del Missier, non soltanto in veste di primo cittadino ma anche di veterinario, non nuovo a questo tipo di scoperte.

Gli ultimi a fotografare due esemplari di lupo, a ottobre in Val Tramontina, erano stati Marco Pavanello e Angelo Leandro Dreon, colleghi nel Corpo della polizia locale della Provincia e accomunati dalla passione per l’ambiente.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori