In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Cadute in strada, a Udine 20 denunce per le buche

Il bilancio delle segnalazioni che giungono a palazzo D’Aronco da automobilisti che subiscono danni all’auto

2 minuti di lettura

UDINE. Lungo le strade udinesi ci sono tante buche e in Comune, almeno un paio di volte al mese, fioccano le richieste di risarcimento danni da parte di automobilisti e motociclisti finiti con le ruote dentro le crepe più o meno ampie del manto stradale.

La maggior parte della volte a farne le spese sono solo pneumatici o sospensioni, ma non mancano i casi di persone che sono rimaste ferite e hanno dovuto recarsi al pronto soccorso, come è accaduto non molto tempo fa a un ciclista caduto in via San Rocco e poi risarcito.

Nel 2013 agli uffici di palazzo D’Aronco sono giunte 24 denunce di incidenti in cui i veicoli sono rimasti danneggiati per “colpa” delle strade dissestate. La compagnia assicuratrice che segue questo settore per conto del Comune di Udine ha concesso risarcimenti in relazione a 13 sinistri, per un totale di 10.160 euro.

Lo scorso anno, stando ai dati forniti dall’amministrazione, c’è stato un boom di richieste di risarcimento: se, come detto, nel 2013 sono state 24, in tutto il triennio precedente (2010-11-12) erano state venti. In quel periodo, tuttavia, la percentuale di eventi risarciti era stata superiore: 15, per un esborso di settemila euro.

Tra il 2008 e il 2009 le richieste sono state in linea con quelle dello scorso anno: 43 nel biennio. Di queste, 32 sono state accolte per 24.200 euro.

«Per attivare la procedura di risarcimento - ricordano gli esperti di palazzo D’Aronco - è necessario presentare richiesta con indicazione del luogo e della data dell’evento, della descrizione del danno e di ogni elemento utile all’istruttoria della pratica assicurativa, indirizzandola al Comune di Udine, con raccomandata o inviandola alla Pec del Comune o consegnandola direttamente all’ufficio Protocollo. In seguito alla denuncia viene aperta la pratica e la compagnia assicuratrice valuta se sussistono estremi di responsabilità a carico dell’amministrazione. Normalmente partecipano all’istruttoria gli uffici comunali, in particolare Polizia municipale e Viabilità».

«Il fenomeno resta assolutamente fuori dalla logica di emergenza - commenta l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza -, soprattutto in un quadro nazionale in cui vi sono amministrazioni che vedono andare deserte le gare per le compagnie assicurative che si rifiutano di prendersi in carico i rischi per lo stato spesso molto serio della viabilità di altre città del Belpaese».

A parere dell’assessore, a giocare un ruolo fondamentale dal punto di vista della prevenzione, «è la squadra di reperibilità della Viabilità che, entro massimo mezz’ora dalla chiamata dei vigili, deve essere al magazzino strade per recuperare mezzi e materiali ed intervenire nel luogo segnalato per metterlo in sicurezza.Di questo gruppo fanno parte bravi tecnici comunali che intervengono nelle 24 ore per 7 giorni su 7, festivi inclusi. È importantissimo, infine - prosegue ancora Pizza - il contributo degli udinesi che spesso allertano la polizia locale».

Il totale della rete viaria di Udine, come ricorda lo stesso assessore, ammonta a circa 350 chilometri di strade cittadina (da Udine a Monaco di Baviera, per dare un’idea).

«Sulle asfaltature - conclude Pizza - nei primi 5 anni dell’amministrazione Honsell è stato investito molto, sono stati rifatti 80km di strade. Purtroppo nel 2013 il Patto di stabilità ha fermato tutte le opere pubbliche, ma per il 2014 sarà diverso. Sindaco e giunta a febbraio hanno deciso di sbloccare le gare per le asfaltature ed entro l’anno contiamo di poter coprire altri 20 km di strade. A breve faremo un bilancio comunale che prevede di continuare a mettere in sicurezza la viabilità. Non potremo mai evitare tutti gli incidenti, ma l’obiettivo zero infortuni deve essere perseguito con determinazione e risorse dal Comune di Udine».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori