In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
La rassegna

Vicino/lontano, la presidente Paola Colombo: «La montagna merita più attenzioni»

Martina Delpiccolo
Aggiornato alle 2 minuti di lettura

Una rassegna in ascolto della montagna, del territorio, delle sue storie e della sua Storia, ma anche del suo futuro. È questo il cuore del progetto “vicino/lontano mont”, che ha iniziato a percorrere i sentieri delle valli friulane il 10 luglio, trovando ospitalità per incontri culturali in scorci suggestivi fino alla giornata conclusiva del prossimo 4 settembre.

Grande riscontro per la seconda edizione, curata da Claudio Pellizzari, ma anche grandi valori nell’approccio e nell’ideazione, come ci racconta Paola Colombo, presidente di vicino/lontano e curatrice insieme a Franca Rigoni e Àlen Loreti del festival che si svolge a Udine.

Come ha origine questa rassegna, che aggiunge una parola friulana al nome del festival?

«Vicino/lontano mont nasce l’anno scorso da un’idea coltivata da anni. Portare il festival e la sua ottica in un’area che merita attenzione. “Mont” in friulano è monte ma anche mondo.

Richiama perfettamente lo spirito del festival che guarda lontano per capire ciò che ci è vicino e viceversa, cercando di comprendere ciò che ci sta attorno per estendere lo sguardo oltre. È un po’ come usare il cannocchiale da entrambe le estremità, anche a rovescio».

Che montagna raccontate e come vi relazionate con il territorio?

«Siamo partiti dalla consapevolezza che la zona montana meriti attenzione sul suo destino, con più lungimiranza possibile e senza indulgere nella nostalgia.

Gli eventi sono stati creati in collaborazione con chi da tempo lavora sui temi della montagna, con l’intento di costruire un percorso comune senza presunzioni, ma mettendo in sinergia le realtà su problematiche o bellezze del territorio, per favorirne la valorizzazione. Tra i luoghi riscoperti in questo senso, ad esempio, il piccolo santuario sopra Raveo».

Che riscontro ha ottenuto la seconda edizione?

«È una rassegna appena nata, dunque necessita di tempo per essere consolidata, anche per la sua complessità di festival itinerante che cambia sede ogni giorno. Come ha sottolineato Franceschino Barazzutti in uno degli incontri, “c’è bisogno della partecipazione locale”.

Non solo dei turisti, ma anche di chi abita la montagna, la cui presenza attiva è fondamentale, sia negli aspetti operativi, sia nelle discussioni e nell’ascolto. Vicino/lontano mont non sarebbe stato possibile senza il pazientissimo lavoro di tessitura del curatore, già da tempo “dentro” le relazioni della montagna, Claudio Pellizzari. Tra gli appuntamenti significativi, lo spazio dato alle quattro azioni drammaturgiche carniche di Carlo Tolazzi».

C’è anche l’inclusione tra i valori della rassegna, vero?

«Sì, negli ultimi due anni, sia nell’ambito del festival a Udine che nella rassegna in montagna, siamo stati accompagnati dai ragazzi seguiti dalla cooperativa sociale Itaca con i suoi operatori».

Quali gli eventi di oggi?

A Ovaro (Centro Ambientale Aplis, alle 14.30) si parlerà di Vaia e di riscaldamento climatico, fenomeno locale e insieme globale. E poi, alle 21, concerto in piazza a Prato Carnico con Marcello Cunsolo e Hybrida».

Un’anticipazione sulla prossima edizione del festival che si svolgerà a Udine?

«Proseguiremo nel solco tracciato, valorizzando le iniziative delle nuove generazioni: continuando a ospitare il progetto legalità che riguarda Udine, ma anche il concorso scuola Tiziano Terzani che è allargato a tutta la regione ed è rivolto ai giovani, come ci invitava a fare proprio Terzani».

I commenti dei lettori