In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Il festival

Mittelfest mette in scena l’inevitabile: «Ecco i margini di scelta del singolo»

Presentato il tema dell’edizione 2023, in programma a Cividale dal 21 al 30 luglio: torna la sezione giovani e nasce la piattaforma Mittelbabel

Fabiana Dallavalle
2 minuti di lettura

A Cividale dal 21 al 30 luglio 2023 torna Mittelfest uno spettacolo della precedente edizione (Foto Luca A. d’Agostino)

 

CIVIDALE. Dopo “Eredi” e “Imprevisti”, temi delle precedenti due edizioni di Mittelfest, con presidente Roberto Corciulo e direttore artistico Giacomo Pedini, è “Inevitabile” il filo conduttore dell’edizione Mittelfest 2023 (dal 21 al 30 luglio), svelato mercoledì 16 novembre al Palazzo della Regione di Udine, dallo stesso direttore artistico: «È una parola che evoca l’inestinguibile contrapposizione tra destino e possibilità di scelta, tra immutabilità e libero arbitrio. Viviamo in un mondo che ci appare diretto verso una meta. Mittelfest si chiede quale sia il margine dato alla scelta del singolo, quella capace di cambiare l’andamento di un meccanismo che sembra immutabile. Un dubbio sempre più attuale nel tempo in cui viviamo, nel quale non è dato sapere se, nel bene o nel male, il punto d’arrivo che ci attende sia o non sia inevitabile».

Confermato come saldo il legame con il territorio, che resta uno dei pilastri della prossima edizione. Dopo aver costruito nuove relazioni con i principali attori istituzionali, culturali, economici della regione, conferma una stretta sinergia con la città di Cividale del Friuli, sede eletta del festival fin dalla sua nascita, a partire dal Comune e dal sistema dei musei comunali e poi con il Museo Archeologico Nazionale, con la Parrocchia di Santa Maria Assunta e il Museo Cristiano, con il Convitto Paolo Diacono, con la Somsi e con il Curtil di Firmine. «Il nostro legame con il territorio è sempre più forte e radicato, ma, allo stesso tempo, Mittelfest è capace di varcare i confini regionali creando importanti connessioni internazionali che rafforzano la posizione centrale di Cividale e del Fvg nella cultura e nello spettacolo dal vivo mondiale – ha sottolineato il presidente Corciulo – Basti pensare che Cividale, proprio grazie al supporto e al lavoro in prima linea di Mittelfest, è la prima città italiana ad essere entrata nell’Effe Seals di Efa (European Festivals Association), il network delle località europee che integrano strettamente il proprio sviluppo e la propria immagine alla cultura dei festival».

Per l’assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli che ha ringraziato tutta la squadra di Mittelfest «per il cambio di passo che il festival ha saputo intraprendere e consolidare in questi ultimi anni, è proprio “inevitabile” pensare all’appuntamento di GO!2025, un traguardo importante per tutta la Regione, un evento che, ha sottolineato si estende per 365 giorni. Per Cividale è un’opportunità da cogliere perché può mettere a disposizione della capitale della cultura il grande patrimonio della propria città e soprattutto un gioiello come Mittelfest, evento capace di aprirsi al resto del territorio e al resto d’Europa».

E in sintonia con GO!2025, la cui progettazione condivisa è realtà già dal cartellone di Mittelfest 2022, dopo Mittelyoung a Gorizia la scorsa primavera, si segnala l’approdo a Nova Gorica, per proseguire nel percorso virtuoso di cooperazione transfrontaliera tra paesi di confine che Italia e Slovenia stanno tracciando. Per la sindaca di Cividale Daniela Bernardi. «Il festival è stato capace di lavorare in questi ultimi 2 anni in maniera eccellente e davvero collaborativa con la città e con le realtà locali. L’internazionalità che ha saputo costruire con Cividale ha trasformato la nostra città nella capitale del festival di tutta Europa».

E per rendere fruibile anche in futuro tutto quanto di importante e straordinario Mittelefest ha saputo costruir in questi ultimi trent’anni, è nato Mittelbabel, presentato ieri dal giornalista e critico teatrale Roberto Canziani, ideatore e creatore del progetto che si configura come archivio e memoria storica su piattaforma digitale realizzata dallo studio Zeranta che permette la libera fruizione in rete dei documenti di 30 anni di festival. «Un nome che richiama proprio la Torre di Babele e le tante lingue che hanno attraversato Mittelfest in tre decenni di storia. Testi, locandine, programmi, foto, video saranno liberamente consultabili da tutti: un progetto destinato ad ampliarsi e ad aggiornarsi nel tempo edizione dopo edizione, e messo a disposizione della comunità e del territorio», ha spiegato lo stesso Canziani. Uno strumento utile non solo per gli appassionati ma soprattutto per gli addetti ai lavori, gli artisti, i ricercatori.

I commenti dei lettori