Generali, cambi in vista nella prima linea dei manager

Cambiamenti in vista nell’operatività della prima linea manageriale della Compagnia triestina. Oggi, martedì 31 luglio, approvazione dei conti semestrali ma i dati saranno comunicati mercoledì

TRIESTE. Cambiamenti in vista nell’operatività della prima linea manageriale di Generali. Nel cda di martedì 31 luglio, che approverà la semestrale, potrebbe essere discussa la ridefinizione delle deleghe delle figure apicali a diretto riporto del Group Ceo Philippe Donnet. Il tutto in vista della presentazione del nuovo piano strategico 2019/21, fissato per il prossimo 21 novembre.

Lo riferiscono rumors di stampa, secondo i quali verrebbe innanzitutto ampliata l’operatività di Frédéric De Courtois, attuale Global Ceo Business Lines & International, che sta portando a termine con successo la riorganizzazione della presenza internazionale del gruppo triestino.

A De Courtois potrebbero essere attribuite deleghe anche nell’ambito della finanza. In riferimento a quest’area, sempre secondo indiscrezioni, potrebbe essere nominato Cfo della casa madre Cristiano Borean, che attualmente ricopre lo stesso ruolo nella controllata francese e che riporterebbe allo stesso De Courtois. Inoltre, verrà rafforzato il ruolo dei country manager dei principali Paesi in cui opera il Leone di Trieste, vale a dire Marco Sesana per l’Italia, Giovanni Liverani per la Germania, Jean Laurent Granier per la Francia e Luciano Cirinà per l’area CEE.

Il nuovo piano, come sottolineato più volte da Donnet, poggerà su tre pilastri: sviluppo, espansione e crescita.

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita