Banca Ifis sospeso progetto di fusione con La Scogliera

Sebastian Egon von Fuestenberg, presidente Banca Ifis

Come emerge dal bilancio 2017 della controllante è stato accantonato, almeno per ora, il progetto di fusione inversa. Ma il progetto di semplificazione della catena di controllo non verrà abbandonato

È stato accantonato, almeno per ora, il progetto di fusione inversa tra Banca Ifis e la controllante La Scogliera.

È quanto emerge dal bilancio 2017 di quest’ultima, nel quale, come riportato dalla stampa, si sottolinea che “è stato sospeso lasciando decadere l’istanza di autorizzazione presentata in Banca d’Italia e conferendo al presidente del cda il mandato di assumere tutte le necessarie iniziative volte alla valutazione di un eventuale nuovo progetto di fusione”.


Il progetto di fusione inversa era stato deliberato in via preliminare dai board di Banca Ifis e La Scogliera lo scorso febbraio. Tuttavia, secondo le indiscrezioni di stampa, Sebastian Egon von Fuestenberg, presidente di Banca Ifis e membro del cda di La Scogliera, cui fa capo il 50,4% della banca veneta, intende comunque semplificare la catena di controllo.

A Piazza Affari il titolo in mattinata cedeva l’1,26%.

Bocconcini di finocchi al mandarino e noci al forno

Casa di Vita