Banca Ifis: nel semestre utile scende del 36 per cento

Sebastien Egon Fürstenberg e Giovanni Bossi, Banca Ifis

Utile netto di gruppo a 66,2 milioni. L’ad Giovanni Bossi: nel secondo trimestre performance impattate da una serie di eventi singolarmente rilevanti e difficilmente replicabili

VENEZIA. Banca Ifis chiude il primo semestre con un utile netto di gruppo a 66,2 milioni di euro in calo del 36,1% rispetto ai 103,7 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso.

Il margine di intermediazione è pari a 278,1 milioni di euro (+9,8%), il risultato netto della gestione finanziaria è pari a 238,1 milioni (+10,3%), costi operativi pari a 144,2 milioni di euro (+20,7%) con un cost/income ratio al 51,8%. Nel secondo trimestre l'utile netto è stato di 28,4 milioni di euro (-60%).

L'amministratore delegato Giovanni Bossi ha ricordato che il secondo trimestre «ha visto le performance impattate da una serie di eventi singolarmente rilevanti e difficilmente replicabili nella stessa intensità.

Tuttavia, alla luce dei positivi risultati della gestione ordinaria del semestre, per la seconda parte dell'anno si confermano le aspettative gestionali in tutti i business».
 

Bocconcini di finocchi al mandarino e noci al forno

Casa di Vita