Via libera al Senato al Ddl Commissione Inchiesta sulle banche

Vincenzo Consoli

Il provvedimento passa ora all'esame della Camera. La Commissione dura tutta la legislatura ed è impegnata a presentare annualmente alle Camere una relazione sia sull'attività svolta sia su «eventuali proposte di modifica al quadro normativo sulle materie oggetto dell'inchiesta».

ROMA. Nel giorno in cui la Bce designa l’italiano Andrea Enria alla vigilanza bancaria europea, al Senato vota praticamente all’unanimità il Ddl per l’istituzione di una Commissione permanente sulle banche. Ora l’esame passerà alla Camera. Lo scopo, dice Stanislao Di Piazza (M5S), vicepresidente Commissione Finanze del Senato e relatore del disegno di legge approvato da palazzo Madama è  «verificare l'operato di Autorità di controllo come Consob e Bankitalia, per verificare i conflitti d'interessi in capo a questi organi e alle Agenzie di rating, per indagare gli strumenti derivati, i super compensi di alcuni manager e il calcolo dei tassi d'usura».

Il via libera è stato sostanzialmente all'unanimità in Aula del Senato all'istituzione di una commissione bicamerale di inchiesta sul sistema bancario e finanziario. I sì sono stati 245, nessun voto contrario e 4 astenuti. Il provvedimento aveva già incassato l'unanimità in commissione Finanze.

Tra gli astenuti il senatore Pier Ferdinando Casini (presidente nella precedente legislatura) che ritiene «un atto di autolesionismo parlamentare il prolificare di commissioni di inchiesta su tutti i settori dello scibile umano». Il provvedimento passa ora all'esame della Camera.

La Commissione d'inchiesta dura tutta la legislatura ed è impegnata a presentare annualmente alle Camere una relazione sia sull'attività svolta sia su «eventuali proposte di modifica al quadro normativo sulle materie oggetto dell'inchiesta».

Le competenze della Commissione, indicate all'articolo 3 del Ddl, riguarderanno un ampio ventaglio di temi a partire dall'analisi della documentazione raccolta dalla Commissione d'inchiesta della scorsa legislatura. Tra le novità introdotte durante l'esame in commissione Finanze del Senato ci sono una verifica sul progetto di Unione bancaria europea alla luce della differente attenzione riservata al rischio di credito commerciale e al rischio di mercato e l'operato delle agenzie di rating.

Patate ripiene di pomodori secchi e ricotta

Casa di Vita