Rifiuti

Capsule del caffè, dove le butto? La guida allo smaltimento

Non tutte le capsule per il caffè sono uguali. Per smaltirle in modo corretto, è necessario risalire al materiale utilizzato per produrle e attenersi alle regole della raccolta differenziata del proprio Comune di appartenenza. Ecco perché
1° minuti di lettura
LE CAPSULE IN PLASTICA. Attenzione al materiale. Se le capsule sono in plastica, salvo diverse indicazioni da parte del produttore, non è possibile effettuare la raccolta differenziata degli scarti poiché il materiale non è considerato imballaggio e la sua composizione non permette il trattamento in funzione del recupero. Queste capsule possono essere gettate intere nel bidone della raccolta indifferenziata, oppure - dopo aver eliminato la linguetta in alluminio per buttarla nel contenitore dedicato - è consigliabile gettare i residui nell'umido, sciacquare la confezione in plastica dai resti del caffè e riporla nel bidone specifico per la raccolta differenziata.

LE CAPSULE IN ALLUMINIO. Se invece le capsule sono in alluminio, è possibile effettuare la raccolta differenziata delle capsule del caffè. Occorre, però, fare attenzione: spesso le capsule capsule da smaltimento sono realizzate attraverso un misto di materiali, solitamente alluminio e plastica, che ne rende impossibile il recupero. La raccolta differenziata delle capsule di caffè è possibile solo se esse sono realizzate al 100% in alluminio: in tal caso possono venire conferite negli appositi contenitori, oppure presso i punti vendita Nespresso (o le isole ecologiche segnalate nella vostra città), grazie all’accordo con il Consorzio CiAl. Si consiglia di conservare le capsule in un apposito contenitore e, prima della raccolta, di pulire le capsule dai residui di caffè per facilitare il recupero del materiale.

LE CAPSULE COMPOSTABILI. Capsule e cialde per il caffè ecosostenibili, o compostabili, possono essere smaltite attraverso la raccolta differenziata insieme all’umido. Le capsule in bioplatica Ecocaps Lavazza sono realizzate in Mater-Bi, un materiale biodegradabile e compostabile. Non è quindi necessario svuotare il caffè residuo dalle capsule, basterà gettare le capsule nell’umido. E' bene comunque consultare sempre le regole del Comune di appartenenza per lo smaltimento: potrebbero esserci delle limitazioni sul tipo di prodotti che i compositori possono elaborare.

Alluminio: le 5 regole per una raccolta differenziata