MUSICA VERDE

Note per il pianeta. La galassia delle associazioni green

Tutto quello che si muove attorno e dentro il mondo della musica per spingere l'intero settore a diventare più "verde". Ogni mese il lungo elenco si arricchisce di nuove iniziative e progetti. Questi sono solo alcuni dei più importanti
2 minuti di lettura
Le associazioni, le organizzazioni, le iniziative che si muovono attorno e dentro il mondo della musica per spingere l'intero settore a diventare più "verde" sono davvero moltissime, grandi e piccole, da Effects Partner a The Green Room, da Activist a Open House, e ogni mese il lungo elenco si arricchisce di nuove iniziative e progetti. Questi sono solo alcuni dei più importanti:

Reverb
Da diversi anni l'organizzazione britannica cerca di sfruttare il potere dei musicisti nell'unire le persone, fisicamente e emotivamente, per sostenere le campagne ambientaliste e coinvolgere il pubblico, e al tempo stesso per fare in modo che artisti e band riducano il loro ambientale, collaborando con gli organizzatori di tour e festival. Reverb ha diversi programmi per ridurre il footprint di concerti e tour eliminando le bottiglie di plastica, coordinando chi gestisce i tour con i produttori di biodiesel, organizzando il riciclo dei rifiuti e le donazioni degli avanzi, organizzando degli "Action Village" nelle location dei concerti per coinvolgere il pubblico, offrendo delle postazioni "Rockn'n'refill" per riempire le borracce di acqua potabile e molto altro ancora.  

Julie's Bycicle
L'associazione inglese lavora per spingere l'intera comunità creativa a orientarsi verso uno stile di vita e di lavoro rispettoso dell'ambiente. Più di duemila tra artisti, aziende, operatori, hanno utilizzato la "Creative IG Tools", realizzata da Julie's Bycicle, una suite di strumenti per calcolare l'impatto sull'ambiente delle attività creative, e lo schema di certificazione "Creative Green", punto di riferimento per i risultati ottenuti nel campo della sostenibilità dalle industrie creative.

Music Declares Emergency
Forte dello slogan "No music on a dead planet", Music Declares Emergency è un gruppo di artisti, professionisti, operatori del settore musicale che "credono nel potere della musica nel promuovere il cambiamento culturale necessario a creare un futuro migliore" e vuole spingere i governi, con le proprie azioni e le proprie prese di posizione, a dare risposte concrete nella battaglia per la difesa dell'ambiente. Ogni artista, azienda, professionista, operatore che aderisce è obbligato a ridurre l'impatto ambientale del proprio lavoro.

AFEM 
L'associazione che raggruppa chi lavora nel campo della musica elettronica ha lanciato un'iniziativa "green" dal 2016, per puntare l'attenzione del mondo della dance, del clubbing e dei dj verso una modalità di produzione ecosostenibile" ed ha stabilito partnership non solo con le principali associazioni ambientaliste ma soprattutto con "Myclimate", per aiutare gli artisti a ridurre la produzione di gas serra.Le associazioni, le organizzazioni, le iniziative che si muovono attorno e dentro il mondo della musica per spingere l’intero settore a diventare più “verde” sono davvero moltissime, grandi e piccole, e ogni mese il lungo elenco si arricchisce di nuove iniziative e progetti. Questi sono solo alcuni dei più importanti:

Rapanui
L'azienda, che produce indumenti di cotone organico in fabbriche che funzionano solo con energie rinnovabili, e che ricicla buona parte dei propri materiali quando i clienti rispediscono gli indumenti usati, premiando l'invio con un coupon per l'acquisto di nuove magliette, è una dei quelle che lavora nell'ambito del "merchandising responsabile", ovvero la vendita ai concerti magliette ai fan, senza produrre impatti negativi sull'ambiente.

Effects Partners
L’associazione è in prima linea in tutte le battaglie sociali e politiche americane e lavora con moltissimi artisti per fare in modo che ai concerti vengano distribuiti materiali informativi sul clima e l’ambiente
 
Clean and green music machine
CGMM utilizza i canali offerti da festival e concerti per far crescere la coscienza ambientale. Sono partner di alcuni dei più grandi festival internazionali.