La cosmesi punta sull'ambiente. Packaging riciclabile, che bellezza

L’industria della cosmesi negli ultimi anni ha deciso di correre in aiuto all’ambiente e ridurre il più possibile l’impatto delle confezioni inquinanti. Un effetto a catena che ha contagiato anche i colossi
3 minuti di lettura
Shampoo, balsamo, crema, olio, prodotti per lo scrub, trucchi vari. Basta guardare lo scaffale del bagno della casa di ognuno di noi per capire che l’industria della bellezza produce ogni anno miliardi di unità di imballaggio non riciclabili. Ogni anno nel mondo si producono 350 milioni di tonnellate di plastica vergine, di cui oltre il 75% trasformato in rifiuti inquinanti (fonte, 2019 Plastic Report del Wwf).

Il packaging sotto accusa.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori