Bonus mobilità: esordio difficile per accessi e malfunzionamenti

(fotogramma)
La piattaforma operativa da oggi ma con rallentamenti registrati da subito. Oltre 250 mila in sala d'attesa, poi 20 minuti per fare richiesta
1 minuti di lettura
E' scattato alle 9 di oggi il click day, l'ora stabilita per l'accesso alla sala d'attesa virtuale del sito bonusmobilita.it per richiedere il bonus fino a 500 euro per l'acquisto di bici, elettriche e non, monopattini elettrici o veicoli simili. Ma la piattaforma è andata subito in crash senza soddisfare le richieste di accesso.
"La corsa ai click - aveva detto il ministro dell'Ambiente Sergio Costa alla vigilia dell'attivazione - non è necessaria, i fondi ci sono per tutti. Abbiamo 200 milioni in cassa, ma già abbiamo negoziato per avere altre risorse lì dove si dovesse superare la quota messa da parte e le risorse arriveranno con la legge di stabilità".

Al primo disservizio ci è voluto un quarto d'ora per ripristinare tutto e i più fortunati sono stati ammessi in una sala d'attesa virtuale dove sono già oltre 250 mila in coda per entrare all'area riservata con le credenziali Spid. Dal ministero dell'Ambiente, assieme alla Sogei, arrivano le rassicurazioni sul funzionamento della piattaforma.

Ma i guai non sono finiti qui. In mattinata, dopo l'interminabile 'coda' virtuale, gli utenti sono stati buttati fuori perché lo Spid non veniva accettato. Anche il servizio di Poste Italiane sembra infatti essere andato in affanno per l'eccessiva mole di accessi (sia via app che online).

In ogni caso, una volta riusciti ad accedere alla piattaforma del ministero, si hanno 20 minuti di tempo per eseguire la pratica; nel caso in cui non si riuscisse a completare la procedura, si verrà indirizzati al sistema di accodamento per effettuare un nuovo accesso.

Chi avesse problemi può rivolgersi al numero 0657221 o chiamare il numero telefonico dell'Urp 0657225722 (o inviare una mail a urp@minambiente.it) che inoltrerà al team chiamate e quesiti.