In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Giappone
Fukushima, l'uomo che salva i gatti abbandonati
(reuters)

Fukushima, l'uomo che salva i gatti abbandonati

Da piccolo imprenditore a guardiano dei felini, Sakae Kato (57 anni) ha scelto di restare nella zona vietata di Fukushima. "Voglio prendermi cura degli animali finché posso"

1 minuti di lettura

Ogni giorno Sakae Kato mangia, gioca e dorme con i gatti. Li ha salvati dalla strada a Namie, nella zona vietata di Fukushima. Dopo il disastro nucleare causato dallo tsunami del 2011 nell'area disabitata sono rimasti parecchi randagi senza padrone. Così la casa di Kato è diventata il loro rifugio, tra tegole gonfiate dalle intemperie e traballanti per i sismi che ancora scuotono la terra, come è accaduto il mese scorso. "Voglio restare per prendermi cura di ciascuno di loro fino all'ultimo, poi posso morire tranquillo" - ha detto il 57enne a Reuters che lo ha immortalato tra i mici adottati.

(reuters)

Finora Sakae ne ha seppelliti 23 nel giardino disturbato solo dai cinghiali che razzolano liberi tra le case disabitate. Altri 41 gatti ora vagano tra le cucce che l'uomo ha approntato nella sua abitazione e nell'edificio accanto, dove va a riempire le ciotole e cambiare l'acqua ogni giorno, lasciando il cibo nel capannone riscaldato con una stufa.

(reuters)

Da ex imprenditore a guardiano di gatti, Sakae ha deciso di restare nella cittadina evacuata da 160 mila persone. In tanti se ne sono andati dopo aver aiutato a demolire abitazioni radioattive, spesso trovando animali domestici morti all'interno. Anche per questo Sakae ha scelto di restare nel terreno di proprietà della sua famiglia da tre generazioni, prendendosi cura dei gatti abbandonati.

(reuters)

"Non voglio andar via, mi piace vivere su queste montagne", spiega Sakae nella casa che può visitare ma nella quale in realtà non potrebbe dormire per questioni di sicurezza.

(reuters)

Nelle foto lo si vede giocare con Mokkun e Charm, due gatti affetti da leucemia felina che grazie a lui hanno trovato un riparo. Anche se non durerà molto, visto come è messo il legno. "Due o tre anni, forse: le pareti cominciano a cedere", racconta il padrone di casa. Fuori la decontaminazione procede e presto ai residenti sarà permesso di tornare, incoraggiati dalla politica di rilancio adottata dal governo per le Olimpiadi di Tokyo. Ma le radiazioni e la recessione fanno ancora paura.

(reuters)

Tra gatti e cinghiali Sakae spende 7 mila dollari al mese per il loro sostentamento. I primi sono stati abbandonati e gli altri sono considerati devastatori dai contadini che li accusano anche di aver saccheggiato quel che restava nelle abitazioni. Sakae, che al tramonto va in strada per portare il cibo ai cinghiali, a febbraio è stato arrestato per averne liberati alcuni dalle trappole disseminate a novembre dall'amministrazione locale per dissuadere gli animali selvatici.