Emergenza clima
Ali Majdfar/Getty Images 

Fiumi e laghi si stanno trasformando in zuppe tossiche. Come nella grande estinzione del Permiano

I cambiamenti del clima favoriscono la crescita di alghe velenose e fanghi microbici. Un fenomeno simile, più esteso, avvenne 252 milioni di anni fa, nella più catastrofica estinzione di massa di tutti i tempi

2 minuti di lettura

Fioriture di alghe tossiche e fanghi composti di microbi sono sempre più spesso rintracciabili nei nostri fiumi e laghi. La proliferazione incontrollata di questi microorganismi, nocivi per l'ambiente e per la salute, è favorita dai cambiamenti climatici, ad esempio dal caldo e dalla deforestazione. Ma non è la prima volta che accade. Un fenomeno per alcuni aspetti simile – anche se ovviamente all'epoca molto più esteso e ingente, su vasta scala – si è verificato durante la più grande estinzione di massa, quella del Permiano-Triassico, avvenuta quasi 252 milioni di anni fa.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori