Reportage

Benvenuti al "Toxic tour", l'escursione nell'Amazzonia contaminata dal petrolio

Mano sporca di petrolio. Il “Toxic Tour” vuole mostrare ai visitatori gli enormi danni causati all'ambiente nel corso degli anni dalle compagnie petrolifere. Gianmarco Di Costanzo 
Le vittime degli sversamenti delle compagnie petrolifere in Ecuador hanno trasformato il disastro ambientale in cui vivono da anni in turismo e denuncia, creando un percorso alla scoperta di "mecheros", pozzi di petrolio e luoghi contaminati
4 minuti di lettura

La foresta è costantemente in pericolo. Le multinazionali e le compagnie petrolifere sfruttano alcune zone dell'Amazzonia ecuadoriana da decenni, causando danni irreversibili all'ecosistema e alle popolazioni. Nella provincia di Sucumbíos, la multinazionale Texaco (poi Chevron) ha inquinato irrimediabilmente la regione, causando danni alle popolazioni indigene e ai contadini, come denunciano numerosi rapporti ufficiali e come si può vedere semplicemente a occhio nudo.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori