Agricoltura
Coltivazioni di fragole in Andalusia (Spagna). Niccolo Guasti/Getty Images 

Se i batteri sostituiscono i fertilizzanti l'ambiente ringrazia

La natura in soccorso dell'ambiente: i batteri del suolo e del sottosuolo possono aiutare le colture e rimpiazzare i fertilizzanti. L'Andalusia fa da apripista con una sperimentazione sulle coltivazioni di fragole

3 minuti di lettura

L'idea è tanto semplice quanto frizzante: la natura in aiuto di se stessa. Un obiettivo realizzabile ricorrendo ai batteri che si trovano nel terreno, facendo così a meno di fertilizzanti e garantendo la qualità delle colture senza degradare il suolo.

Un'alternativa ecologica spinta da un'esigenza economica e da una etica; non è affatto un caso che la sperimentazione stia avvenendo nelle coltivazioni di fragole in Andalusia.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori