Il festival

Nasce il National Geographic Fest, la kermesse per valorizzare il Pianeta

A Milano dal 6 al 12 novembre appuntamenti, proiezioni, première con più di 45 ospiti nazionali e internazionali per sensibilizzare sul degrado ambientale di cui siamo responsabili e cambiare la rotta
1 minuti di lettura

Esplorare, analizzare, riscoprire e valorizzare il Pianeta che ci ospita e le sue incredibili risorse. È questo lo scopo del nuovo National Geographic Fest 2021, a Milano dal 6 al 12 novembre: 35 appuntamenti, 7 proiezioni e 3 première con più di 45 ospiti nazionali e internazionali per sensibilizzare sul degrado ambientale di cui siamo - secondo tutti gli scienziati - gli unici responsabili e per porre le basi per un cambio di rotta radicale.

Il nuovo festival rilancia la sfida dei giovani della Green Generation scesi in piazza per il clima proprio a Milano nella PreCop26, guidati dalle attiviste internazionali Greta Thunberg e Vanessa Nakate. L'analisi degli effetti del cambiamento climatico, la rivoluzione verde e le buone pratiche per la salvaguardia della Terra saranno al centro dei dibattiti, in presenza e in diretta streaming su nationalgeographic.it. Tanti gli ospiti che prenderanno la parola: studiosi, esperti, speaker nazionali e internazionali, ma anche le più talentuose e promettenti giovani menti in circolazione.

 

Quattro le sezioni in cui si articola il programma pensato per sviluppare argomenti, tematiche e suggestioni attraverso una pluralità di voci e professionalità. Da una parte, gli Explorer e fotografi di National Geographic che racconteranno la propria missione, e i giovani della Green Generation, invitati a condividere le storie di impegno e innovazione che caratterizzano la nuova onda verde; dall'altra, ospiti istituzionali e di imprese private, pronti a individuare le sfide e le opportunità che le nostre comunità devono affrontare in tema ambientale, e infine i Green Leader, grandi aziende che prenderanno parte a sessioni speciali rappresentando la loro visione della sostenibilità.

Oltre a incontri, interviste, dialoghi e tavole rotonde durante la kermesse ci sarà spazio anche per le proiezioni con le anteprime di Becoming Cousteau (titolo originale), straordinario documentario con oltre 550 ore di materiali inediti e d'archivio sulla vita dell'esploratore Jacques-Yves Cousteau prossimamente disponibile su Disney+; la produzione originale di National Geographic Il cacciatore di dinosauri: missione Gran Bretagna, che tra leggende, scienza e grandi personaggi ci porta in un affascinante viaggio nella storia della paleontologia e i suoi segreti. E The Rescue, che attraverso interviste esclusive e materiale inedito racconta la vicenda che nel 2018 ha tenuto il mondo con il fiato sospeso: l'eroico salvataggio dei 12 ragazzi e del loro allenatore intrappolati in una grotta allagata in Thailandia.

Inoltre, in occasione del Disney+ Day, la celebrazione mondiale per ringraziare gli abbonati della piattaforma streaming, venerdì 12 novembre verranno proiettati il corto animato Ciao Alberto, la commedia d'avventura Home Sweet Home Alone - Mamma, ho perso l'aereo e la seconda stagione della serie originale Disney+ di National Geographic Il mondo secondo Jeff Goldblum.