Tecnologia

L'Intelligenza artificiale che riconosce gli alberi. "Così le nostre mappe salvano i boschi"

Tesselo (@tesselo_ai
La Tesselo di Lisbona applica gli algoritmi alle foto satellitari per realizzare mappe in alta risoluzione. Il co-fondatore Rémi Charpentier: "Dopo gli incendi, ho capito la vera emergenza"
3 minuti di lettura

Hanno contato tutti gli alberi, poi i campi coltivati, fino ad arrivare al resto della vegetazione: quel che cresce nell'intero Portogallo. E ora conoscono lo stato delle piante su scala nazionale, sanno dire quanto è andato bruciato, tagliato o quali sono le condizioni di salute. La Tesselo di Lisbona, fondata nel 2017 da due francesi, uno svizzero e un americano, fa questo di lavoro: applica l'Intelligenza artificiale (Ai) per avere una mappa piuttosto precisa di aree immense, ad una risoluzione che arriva a dieci metri per dieci metri.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori