In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio
Lo studio

La ricchezza delle aree marine: fanno bene alla biodiversità e alla pesca

La ricchezza delle aree marine: fanno bene alla biodiversità e alla pesca
Una ricerca sulla riserva più grande al mondo alle Hawaii dimostra che vi trovano rifugio anche specie dal grande valore commerciale come i tonni. L'importanza per il ripopolamento e i tassi di cattura
2 minuti di lettura

Un nuovo studio delle università delle Hawaii e del Wisconsin-Madison, pubblicato sulla rivista Science, ha dimostrato per la prima volta che le grandi aree marine protette, come il Papahanaumokuakea Marine National Monument alla Hawaii, sono utili non solo per la conservazione della biodiversità, ma anche per la pesca delle specie migratorie, in particolare quella dei tonni. Potrebbe sembrare controintuitivo, ma, come spiegano i ricercatori, la tutela di ampie zone di mari e oceani offre asilo a tante specie, favorendo il ripopolamento e aumentando dunque i tassi di cattura al di fuori delle riserve naturali.
 

Finora gli studi avevano mostrato che le aree marine protette sono utili per ripristinare le popolazioni di specie locali e sedentarie, come coralli e aragoste, mentre sussistevano dubbi su benefici sul recupero di pesci migratori come i tonni. Per cercare di sciogliere questi nodi, gli scienziati delle università delle Hawaii e del Wisconsin-Madison hanno raccolto dieci anni di dati sulla pesca dei tonni pinna gialla (Thunnus albacares) e dei tonni obesi (Thunnus obesus) in prossimità della più grande area marina protetta del mondo, il Papahanaumokuakea Marine National Monument nelle Hawaii. L'area, costituita nel 2006 ed espansa poi nel 2016, oggi comprende 1,5 milioni di chilometri quadrati nell'arcipelago nordoccidentale del Pacifico - più di tre volte la superficie della California.

I ricercatori hanno analizzato i tassi di cattura dei pescherecci registrati tra il 2010 e il 2019 a diverse distanze dai confini dell'area marina protetta, fino a 600 miglia nautiche (1.111,2 chilometri). Hanno scoperto una significativa differenza dopo l'espansione del 2016: entro le 100 miglia nautiche (185,2 chilometri) dalla zona di divieto di pesca il tasso di cattura del tonno pinna gialla era aumentato del 54% e quello del tonno obeso del 12%. Anche altri tipi di pesca hanno visto un aumento dei tassi di cattura, ma non così significativi.
 

Gli scienziati ipotizzano che le dimensioni dell'area marina protetta e la sua forma, che si estende per 2mila chilometri da ovest a est nelle acque tropicali, abbiano giocato un ruolo importante nell'influenzare l'andamento delle popolazioni di tonni, che hanno potuto trovare rifugio per la riproduzione e spostarsi in un'ampia regione di divieto di pesca rimanendo nella loro fascia di temperatura preferita. Aumentando di numero, i tonni si avventurano anche al di fuori della riserva naturale e aumenta la probabilità di cattura dei pescherecci.
 

Attenzione, però: non è chiaro se i risultati ottenuti dall'istituzione del Papahanaumokuakea Marine National Monument possano essere generalizzati ad altre aree del mondo. Tuttavia, i dati suggeriscono che la ricerca costituisce un modello per capire cosa funziona e cosa no, per imparare a progettare aree marine protette di dimensioni e orientamento strategici: investimenti per fare del bene al Pianeta e anche alle attività umane.