In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Dagli aerotaxi al trasporto merci: è l’ora dell’elettrico

Dagli aerotaxi al trasporto merci: è l’ora dell’elettrico
I mezzi a decollo verticale puntano a rivoluzionare la mobilità urbana, decongestionando le città. Nel 2032 il settore raggiungerà i 700 milioni di dollari
2 minuti di lettura

La transizione energetica e la digitalizzazione stanno accelerando la trasformazione delle nostre città e dei sistemi di trasporto, favorendo un modello più responsabile di mobilità per ridurre l'impatto sull'ambiente dei nostri spostamenti. Gli obiettivi di decarbonizzazione e gli impegni a decongestionare le strade trafficate delle grandi metropoli hanno spinto la ricerca di alternative sostenibili: tra queste, ci sono i velivoli elettrici per il trasporto aereo urbano, il cui mercato globale potrebbe raggiungere i 700,5 milioni di dollari nel 2032, con una crescita del 38,2% rispetto ai 27,5 milioni di dollari previsti per il 2023. La quota più grande in termini di valore, pari al 54,74%, sarà relativa all'area nordamericana: una tendenza che si spiega con il gran numero di aziende situate nella regione che operano nel comparto.

 

A dirlo è una ricerca pubblicata sul sito di Research and markets. Il report fa notare che la piattaforma dei velivoli a decollo e atterraggio verticali (eVtol, electric vertical take-off and landing) consente diverse applicazioni, dal trasporto delle persone - come gli aerotaxi e i veicoli privati - a quello delle merci, fino agli sviluppi nell'ambito sanitario e delle attività di soccorso, come le ambulanze aeree. Secondo gli analisti, sarà il veicolo aereo personale (Personal Air Vehicle) ad avere la maggiore penetrazione nel mercato nel 2023: questo segmento dovrebbe riportare circa 13,8 milioni di fatturato il prossimo anno, con un tasso di crescita annuale composto del 34,8% nel periodo esaminato.

Le emissioni dei trasporti

Questi progetti di urban air mobility puntano nel lungo termine a rendere gli spostamenti in città più rapidi e sostenibili, abbattendo l'inquinamento prodotto dal movimento di cose e persone. Come ricorda l'Agenzia internazionale dell'energia, le emissioni di CO2 nel settore dei trasporti sono tornate a crescere nel 2021, segnando un incremento dell'8% e raggiungendo i 7,7 Gt nel mondo, dopo il declino registrato nel 2020 dovuto alle restrizioni a ai lockdown imposti per contrastare la pandemia di Covid.

 

Anche in Europa le emissioni sono calate con la crisi sanitaria, che ha rallentato o interrotto le attività economiche e sociali. Ma con la graduale uscita dall’emergenza, l'inquinamento è tornato a crescere nelle città del Vecchio continente. Secondo i dati dell'Agenzia europea dell'ambiente, infatti, le emissioni sono aumentate del 7,7% nel 2021 e, nonostante le misure pianificate dagli Stati membri, si prevede un ritorno ai livelli del 1990 solo nel 2029. La maggior parte delle iniziative programmate dai Paesi europei prevedono la promozione delle auto elettriche e a basso impatto ambientale, e del trasporto pubblico locale. Il trasporto su strada è responsabile della quota maggiore delle emissioni del comparto: nel 2020 ha generato il 77% di tutti i gas a effetto serra dei trasporti dell'Ue.

Le sfide da affrontare

L'innovazione tecnologica ha migliorato il raggio d’azione e l'efficienza di questi velivoli. Inoltre, lo sviluppo dei veicoli autonomi ha dato un forte impulso a questo settore. Tuttavia, ci sono alcuni problemi che rallentano l'adozione di questi mezzi, a cominciare dalle batterie: quelle utilizzate attualmente sono accumulatori agli ioni di litio, batterie al litio-zolfo e al litio-ferro-fosfato che non bastano ad alimentare i mezzi in volo sulle distanze più lunghe. Inoltre, la densità energetica delle batterie a litio è bassa per gli eVtol.

 

A queste sfide tecniche si aggiungono ostacoli di natura normativa. Le disposizioni che regolano l'utilizzo di questi velivoli nelle aree urbane e la costruzione dei vertiporti sono ancora in fase di sviluppo: una situazione che rallenta lo sbarco sul mercato di questi mezzi.