Bucatini con sgombro fresco e cipollotto

Un primo piatto dal gusto deciso e intenso, un concentrato di sapore mediterraneo, semplice da preparare
1 minuti di lettura

I cipollotti, protagonisti insieme al tipico pesce azzurro mediterraneo di questa ricetta dei Bucatini con sgombro fresco e cipollotto, altro non sono che cipolle raccolte quando non hanno ancora raggiunto la maturazione. Per questo hanno un gusto un po' più delicato. A loro volta, come le cipolle, possono essere bianchi e rossi. Questi ultimi sono di solito più dolci e infatti molto apprezzati anche crudi. La ricetta lascia liberi di scegliere fra bianchi e rossi, ma con i rossi si avrà un risultato più delicato. Farà da controcanto nel piatto allo sgombro, cugino umile del tonno, che in primavera vede la sua stagione migliore.

Vino consigliato: Etna rosato o Torbato di Alghero.
 

La ricetta: Bucatini con sgombro fresco e cipollotto
 

Ingredienti per 4 persone

320 g di bucatini
300 g di filetti di sgombro fresco
100 g di cipollotto
100 g di pomodori San Marzano
mezza melanzana
3 spicchi di aglio
1/2 peperoncino rosso fresco
 olio extravergine di oliva
un rametto di timo 
alcune foglioline di basilico
sale e pepe

Procedimento

Spellate l’aglio e dividete in due ciascuno spicchio; tagliate lo sgombro, i pomodori e la melanzana a cubetti.
Pulite il cipollotti, togliendo le radici e la parte verde delle foglie, quindi affettatelo sottilmente.

In una padella versate 3 cucchiai di olio e soffriggetevi a fiamma bassa l’aglio, il cipollotti, la melanzana e il peperoncino senza che prendano colore.

Unite i cubetti di pomodoro e rosolate per cinque minuti. Togliete dal fuoco ed eliminate l’aglio.
In un’altra padella antiaderente scottate velocemente i cubetti di sgombro, in modo che all’interno rimangano rosati.

Cuocete i bucatini in abbondante acqua bollente salata, scolateli al dente e fateli saltare nel condimento vegetale.
Poi unite anche lo sgombro scottato, aggiungete le foglioline di timo e del basilico spezzettato con le mani. Regolate eventualmente di sale, spolverate con pepe di mulinello e servite completando con un filo d’olio a crudo.