Bagna Cauda Day, quella ricetta contadina che piace a Papa Francesco

Bagna Cauda (foto @FrancoBello) 
Ad Asti due fine settimana all'insegna del piatto a base di aglio, olio e acciughe. Da New York a Shanghai, sono cento nel mondo i ristoranti piemontesi che lo preparano. Tra gli estimatori il pontefice Bergoglio che ha origini astigiane
3 minuti di lettura

“Bagnacaudisti” preparate le mentine per i postumi del Bagna Cauda Day: torna in presenza, per due weekend, la festa dedicata all’intingolo più odoroso, più social, slow, e tipico dell’antica cucina piemontese, a base di aglio, olio e acciughe, da condividere lentamente “inzuppando” le verdure di stagione, e brindando a Barbera e Grignolino, o con Freisa e Dolcetto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori