Nella trattoria di Firenze dove niente è ciò che sembra grazie allo chef illusionista

Col cibo si gioca per il cuoco Lorenzo Romano, che alla sua tavola fiorentina serve cibi apparentemente tradizionali, che nascondono tutti dei segreti 
2 minuti di lettura

Un’insolita esperienza quella di mangiare all’Insolita Trattoria di Firenze perché qui niente è quel che sembra. Lorenzo Romano, cuoco autodidatta, gioca in cucina con le preparazioni e gli ingredienti così da ingannare, in ogni sua portata, vista e gusto. Ai tavoli va in scena un calembour gastronomico che si trasforma in sfida con il cuoco dalla quale, quasi sempre, l’avventore ne esce sconfitto e col palato dubbioso ma soddisfatto.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori