La vie en rose sui monti dell'Oman

Un raccoglitore di rose (@Katiekk)
Un raccoglitore di rose (@Katiekk) 
Nel mese di maggio, all’alba, con indosso il tradizionale dishdasha gli uomini raccolgono le rose damascene da cui viene distillata la preziosa acqua. Da provare in marmellate, ghiaccioli e cocktail 
4 minuti di lettura

La raccolta comincia all’alba quando il cielo è ancora chiaro, quasi bianco, perché più tardi farà caldo tra i roseti terrazzati di Jabal Akhdar (“La Montagna verde”). Uomini vestiti di bianco con la tradizionale dishdasha si muovono in silenzio tra file simmetriche di rose damascene alte quanto loro, spinosissime e profumate. Il vento fa volare i petali come farfalle, tutte dello stesso colore, un indimenticabile rosa carico.