In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Fattoria Nicodemi: tutto il vero delle Colline Teramane

Fattoria Nicodemi: tutto il vero delle Colline Teramane
Elena e Alessandro portano avanti il sogno del padre Bruno, raccontando tutte le sfumature del loro territorio
3 minuti di lettura

Il mondo del Montepulciano d’Abruzzo è davvero qualcosa da esplorare e io ho il privilegio, almeno un paio di volte l’anno, di immergermi in questi assaggi unici e per certi versi fantastici. Oggi siamo sulle Colline Teramane, dove i fratelli Elena e Alessandro Nicodemi lavorano in regime biologico, con una produzione annua di circa 200 mila bottiglie soltanto da uve a dimora lungo i 30 ettari vitati di proprietà a corpo unico. L’azienda fu fondata mezzo secolo fa dal padre Bruno, che diede avvio alla produzione vitivinicola attorno a quello che era il buen retiro estivo di famiglia.


Qui il contesto pedoclimatico è eccezionale, data la presenza del massiccio del Gran Sasso alle spalle e la vicinanza del mare che regala brezze salutari. La sua fu anche una scelta di vita, vivendo e lavorando a Roma fino a quel momento. Poi, nel 1997, con la sua prematura scomparsa, l’azienda rimase per tre anni in stand by. In quel periodo Elena e Alessandro, studi in Architettura e in Economia e di stanza a Roma, si presero del tempo per ragionare sul futuro dell’azienda. E, dopo vari confronti, nacque un solido progetto condiviso per dare continuità ai numerosi significati messi in campo dal padre. E fu l’inizio dei viaggi sulla direttiva Roma-Teramo. Con grande determinazione, coraggio e una dose di inconsapevolezza data dall’entusiasmo per la loro nuova avventura professionale, diedero inizio a una razionalizzazione delle strategie aziendali, introducendo innovazioni produttive e provvedendo a costanti reimpianti. Vede la luce, così, accanto alla linea Le Murate quella nuova denominata Notari; quindi ai primi impianti di pecorino. Punto fermo rimane la volontà di valorizzare al meglio, declinandolo in diverse interpretazioni, il trebbiano, coltivato esclusivamente a pergola abruzzese, e di dare eleganza e armonia, invece, al montepulciano. A seguire l’azienda con loro c’è il giovane enologo toscano Mirko Niccolai.

 

Detto questo, abbiamo trovato eccezionale il loro Trebbiano d’Abruzzo Cocciopesto 2020, notevole già dal colore oro brillante e concentrato. Al naso oltre alle spezie senti note minerali e di idrocarburi, finanche bastoncino di liquirizia. In bocca l’equilibrio è lungo, prima di regalarti freschezza e sapidità, anche questa persistente. Un bellissimo esemplare dove il tratto minerale sul palato si fa sentire piacevolmente chiudendo in maniera pulita come una caramellina con spezie anche nel retrogusto. È  frutto di una vendemmia delle omonime uve che fanno lunga macerazione (5/6 mesi) e fermentazione spontanea, e affinano in vasi di “cocciopesto”, termine che definisce l’amalgama finale dell'impasto di frammenti lapidei, coccio tritato, sabbia, ghiaia, e di altri materiali inerti. 

 

Cocciopesto - Trebbiano d'Abruzzo DOC Superiore 
Cocciopesto - Trebbiano d'Abruzzo DOC Superiore  

Fa il paio con il Trebbiano d’Abruzzo “Le Murate” 2021, che invece fermenta a temperatura controllata e affina sui lieviti in acciaio per circa tre mesi. Il colore, tendente all’oro, è brillante, al naso spicca una nota di oliva verde, poi si apre una spirale più floreale, anche se alla fine c’è una bella frutta esotica bianca che spicca pulita con una certa intensità. In bocca il sorso è disteso, equilibrato e pieno, con un finale sapido graffiante, che viene anticipato da una freschissima acidità. Spazio anche al Cerasuolo d'Abruzzo Notari Superiore 2021. Ha colore rosato classico. Note dolci caramellate per un vino corretto, ben fatto, con tannino leggero.

 

Trebbiano d'Abruzzo DOC Le Murate 
Trebbiano d'Abruzzo DOC Le Murate  


Quindi, i grandi rossi. Il Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo Le Murate 2020, dopo una macerazione di 6/7 giorni, fermenta e affina esclusivamente in acciaio. Colore porpora brillante, il naso è bellissimo, perché ti avvolge una frutta rossa con il suo nocciolo, una ciliegia sugosa a tratti candita, con una nuance ammandorlata. Il naso è fine, molto fine. In bocca l’ingresso è morbido, rotondo, ma poi si svela una tannicità finissima, che trasporta un retrogusto di caffè. Io, di questo vino, mi sono innamorato subito. Bello il finale pulito, con una sapidità persino contenuta. Un vino vivo! Il Colline Teramane Montepulciano d’Abruzzo “Notàri” 2019 affina per un anno in botti di rovere francese da 500 litri. Colore rubino impenetrabile, al naso senti la freschezza del mallo di noce che introduce a una profondità non greve, ma leggiadra, la cui acidità si esprime addirittura in un frutto agrumato, un chinotto, accanto alla frutta (pesca). In bocca l’ingresso è morbido, ma subito subentra il tannino fine che ti accompagna fino in fondo per dirti: era proprio pesca melba. E come la senti nella sua piacevole evoluzione graffiante. Pazzesco questo vino!

 

Notarì - Colline Teramane Montepulciano d'Abruzzo DOCG 
Notarì - Colline Teramane Montepulciano d'Abruzzo DOCG  

Infine il Colline Teramane Montepulciano Riserva d’Abruzzo “Neromoro” 2016, un cru vinificato con macerazione delle uve per circa 15/20 giorni, fermentazione in tini verticali, quindi affinamento per almeno 16/18 mesi in barrique nuove e di secondo passaggio, e successivo imbottigliamento senza filtrazione. Colore rubino trasparente. Al naso la profondità del frutto è affascinante. Senti il rabarbaro e la liquirizia, ma qui capisci l’essenza della Docg Colline Teramane, la sua immediatezza seducente, pur mostrando un corredo di complessità.

 

Neromoro - Colline Teramane, Montepulciano d'Abruzzo DOCG
Neromoro - Colline Teramane, Montepulciano d'Abruzzo DOCG 

Finissima, anche qui, la polpa della frutta con una nota verde balsamica, quasi un’ortica che a un tratto emerge dal bouquet. Questo sorso non si mostra nell’ingresso in bocca come gli altri, ma al centro delle beva, dove esprime la sua pienezza e soprattutto l’eleganza, per poi chiudere con una nota sapida, ma sempre con quel sottofondo balsamico originale. Bellissimo vino che mi porta a dire: è l’eleganza il tratto delle Colline Teramane, in ossequio all’opulenza. Oggi Fattoria Nicodemi è anche luogo privilegiato di ospitalità, legato alla natura, ai prodotti e alla cultura del territorio. Partite!

 


Fattoria Bruno Nicodemi 
Notaresco (Te) - Contrada Veniglio SP19 n. 8 
tel. 085895493
Trebbiano d’Abruzzo Cocciopesto 2020: euro 16