In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Il ministro Lollobrigida: "Un disciplinare per i ristoranti italiani nel mondo"

L'obiettivo del titolare dell'Agricoltura e della Sovranità alimentare è quello di dire "basta a quei locali che si dicono tricolori ma poi utilizzano prodotti stranieri"
1 minuti di lettura

Fissare regole certe per identificare e proteggere l'autentica ristorazione italiana nel mondo. Lo anticipa in esclusiva a Il Gusto il ministro dell'Agricoltura e Sovranità Alimentare Francesco Lollobrigida, che dice «basta ai ristoranti che si dicono italiani e utilizzano prodotti che non lo sono, basta a cuochi che non sanno cucinare italiano e diventano, spesso, oggetto di barzelletta».

Cuochi in cucina all'AlpiNN, a Plan de Corones
Cuochi in cucina all'AlpiNN, a Plan de Corones 

L'assist del ministro scuote la crisi globale dell'alta ristorazione con un punto fermo: ripartire dalla difesa del modello italiano nel mondo. «Lo possiamo fare riconoscendo, anche attraverso un disciplinare, quelli che sono i veri ristoranti italiani all'estero. Il Governo è al lavoro su un nuovo progetto che lanceremo da qui a poco».

 

Lollobrigida era da poco sceso dal palco del Care's on Tour di Norbert Niederkofler all'AlpiNN di Plan de Corones, pochi chilometri a sud di Brunico, dove lo chef altoatesino ha riunito i suoi allievi che, oggi, portano nel mondo la bandiera di una cucina etica e ancorata al territorio: un evento che respira forza e reazione, dove nessuno evoca i destini prossimi venturi del St Hubertus, ma che segue una giornata intensa dove lo chef ha ribadito in modo netto che il suo futuro «sarà sempre in cucina, dove continuerò a fare il mio lavoro ma sperimenterò anche altri approcci».

 

La stella da seguire resta una sostenibilità etica, ovvero il principio di Cook the Mountain, la filosofia niederkofleriana che ha dato il via alla rivoluzione di una cucina alpina ancorata al territorio ma proiettata a una visione contemporanea. I cardini arrivano da quella che in Alto Adige è una base di pensiero condivisa, come ha esplicitato nella sessione pomeridiana di Care's Artur Costabei (Idm Sudtirol): «Innovazione, qualità e sostenibilità. L'Alto Adige vuole diventare l'habitat più sostenibile d'Europa, preservando culture e tradizioni in ogni loro forma, quindi anche in cucina».

La polpetta di pesce proposta da Norbert Niederkofler
La polpetta di pesce proposta da Norbert Niederkofler 

L'agricoltura, giocoforza, è un'alleata imprescindibile perchè, come ha voluto rimarcare il ministro, «la qualità è l'elemento portante delle nostre filiere: a trasmetterla sono innanzitutto gli agricoltori, ma anche chi racconta i loro prodotti attraverso la cucina. Non rinunceremo a Norbert così come non rinunceremo ai nostri chef: e combatteremo ovunque quell'italian sounding che, anche al ristorante, sottrae risorse e danneggia sia le imprese che gli stessi cittadini».