In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Seguendo il sapore di mare, alla scoperta delle Marche

Seguendo il sapore di mare, alla scoperta delle Marche
Una nuova tappa di Autostrade del Gusto ci porta alla scoperta di una regione  dagli inestimabili tesori gastronomici 
3 minuti di lettura

Il mare Adriatico, le bianche spiagge,  i Monti Sibillini e i meravigliosi scorci e poi campagne dove rilassarsi e godere della pace agreste. Sono solo alcune delle suggestioni che regalano le Marche nella nuova Guida di Repubblica Autostrade Gourmet, impreziosite dai 55 ristoranti segnalati nel volume.

 

Ecco quindi una selezione di consigli in terra marchigiana, tutti raccontati attraverso le uscite che si incontrano lungo la A14. Da nord a sud della regione sfilano come preziose perle le splendide Pesaro e Urbino, e ancora la Senigallia di Mauro Uliassi e Moreno Cedroni; quindi Ancona e Montemarciano prima di incrociare le varie Loreto, Porto Recanati, Macerata e molto altro ancora. Arrivando nelle Marche da nord, si incontrano Pesaro, che sarà capitale italiana della cultura nel 2024 e l’incantevole Urbino. Per chi volesse fermarsi qui potrà trovate ad attenderlo l’invitante cucina dello chef Stefano Ciotti del ristorante Nostrano il cui menu  è un viaggio di scoperta tra i migliori prodotti locali di terra e di mare. Si può scegliere il menu degustazione da sei piatti o da otto, oppure decidere di addentrarsi nella carta. Arrivando a Fano si incontra un giovane e motivato chef, Antonio Scarantino, che accoglie i clienti in Almare, il suo moderno ristorante che guarda il mar Adriatico. Il percorso perfetto può essere quello in cui si inizia con una tartare di scampi, pompelmo e levistico e si prosegue poi con lo spaghetto alla brace ‘scotadit’, primo per il quale lo chef è famoso.

 

Le Marche, con le loro piccole sorprese, stimolano gli automobilisti a soste continue, come conferma la voce del ct della nazionale di calcio italiana, Roberto Mancini, nato a Jesi, in provincia di Ancona, e tra i testimonial della guida: “Appena posso viaggio sia in auto sia con il treno tra Roma e Jesi, la mia città e provo sempre grande piacere a tornare nella mia terra natia. Guidare mi piace e mi permette di scoprire il nostro bel Paese, i suoi tesori nascosti ed è bello inventarsi delle tappe intermedie nei viaggi- racconta alle Guide di Repubblica-. L’Italia è tutta bellissima. Amo guidare, non mi pesa e, nei limiti del possibile, vado sempre in auto nei vari luoghi che visito per lavoro, per vedere partite, ma anche quando vado fuori con la famiglia o gli amici. Sono uno che il paese lo percorre in lungo e in largo”. E in lungo e largo l'autostrada percorre anche le Marche: superata Fano, dopo pochi chilometri, ecco le spiagge di Marotta e poi, addentrandosi, si arriva ad Acqualagna, patria del tartufo. Lo si può gustare all’Antico Furlo dallo chef Alberto Melagrana che lo accompagna con un uovo croccante cotto a bassa temperatura e patate rosse di Sompiano.

 

Mauro Uliassi
Mauro Uliassi 

Tornando sulla costa e scendendo ancora più giù, in direzione del capoluogo di regione, si resta incantanti dalla morbidezza della spiaggia di Senigallia, bella in ogni stagione. Essere qui significa far visita al celebre chef Mauro Uliassi e poter assaggiare il menu Lab 2022, da cui è impossibile non citare i ricci freddi serviti con mandarino e zafferanella. Se parliamo di genio in cucina non si può non annoverare anche l’instancabile creatività dello chef Moreno Cedroni della Madonnina del Pescatore a Marzocca; ambiente contemporaneo, servizio impeccabile, una cantina da fare invidia e lui, Cedroni, che come un piccolo chimico ogni giorno sperimenta, assembla, estrae, accosta per risultati indimenticabili come il piccione maturato in cera d’api e misticanza dell’orto marino. Lo svincolo successivo è quello di Ancona, il capoluogo a forma di gomito, con la sua cattedrale a dominare il porto e il Monte Conero a due passi. A meno di mezz’ora da Ancona c’è un’altra tappa imperdibile: il ristorante Da Andreina guidato da Errico Recanati al ristorante Da Andreina, che racconta una storia che si tramanda dal 1959 e soprattutto una filosofia che sta alla base di una cucina ‘neorurale’ dove la tradizione acquisita nel tempo si fonde con le nuove tecniche e la ricerca di oggi.

 

Il viaggio prosegue verso sud seguendo la costa adriatica che incornicia località di villeggiatura e poco più all’interno borghi dal fascino senza tempo. Si raggiunge comodamente Porto San Giorgio, che in estate si movimenta grazie ai turisti. Una volta qua la cucina sofisticata dello chef Nikita Sergeev è come un canto delle sirene per i palati più curiosi: l’eleganza e la cura dell’Arcade sono solo la prima carta che si gioca lo chef per conquistare gli ospiti. Al resto ci pensa il Percorso Nikita. Da qui arrivare a Fermo, deliziosa cittadina marchigiana che si erge sul colle Sabulo, è praticissimo: un giro per il centro storico e la salita alla Cattedrale, prima di fermarsi a pranzo da Emilio. Bisogna tornare indietro al 1965 per ritrovare la storia di questo ristorante elegante, dove protagonista è il pesce, in base alla disponibilità del giorno, cucinato secondo l'estro creativo della brigata di cucina. La Riviera delle Palme di Grottammare e San Benedetto del Tronto è lì a una manciata di chilometri con le sue spiagge che sono una calamita per turisti in arrivo da ogni dove. La A14 prosegue poi in Abruzzo, Molise e Puglia regalando nuove suggestioni e occasioni di scoperta.

 

La Guida Autostrade Gourmet, nata in collaborazione con Ania, Autostrade per l'Italia, Aiscat e Telepass, è disponibile in edicola (12 euro più il prezzo del quotidiano), in libreria, e online sul nostro sito, Amazon e Ibs.