In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Alla ricerca del ristorante giusto nella frenetica Gallipoli

La cittadina affacciata sullo Ionio ogni estate attira frotte di turisti. Ecco una guida per orientarsi tra le mille proposte
3 minuti di lettura

Gallipoli, conosciuta come la "Perla dello Ionio", è uno dei gioielli più belli della Puglia. Il centro storico è costruito su un’isola calcarea circondata da possenti mura e vanta un ricco patrimonio storico e architettonico, le spiagge che la circondano sono tra le più incontaminate e il lungomare è impreziosito da baretti dove fermarsi a mangiare pesce fresco. Il rovescio della medaglia è che la città bella, dal greco antico Kalé polis, in estate è dominata dalla frenesia dei numerosi turisti e villeggianti, per avere un ombrellone o un posto al ristorante bisogna prenotare per tempo.

Per allontanarsi dai luoghi affollati ci si può rifugiare tra le bellezze di Gallipoli come il Castello Angioino ricco di storia e circondato quasi completamente dal mare, la Cattedrale di Sant'Agata, monumento religioso del 1600 in stile rinascimentale e barocco, o l’emblematica Fontana Greca in Piazza Aldo Moro, ristrutturata nel 1500 e decorata con bellissime scene mitologiche sulla trasformazione della ninfa in fontana. Un’altra interessante possibilità che abbiamo per sfuggire alla calca è affittare una barca e scoprire in tranquillità spiagge e calette altrimenti impossibili da raggiungere.

Tra le spiagge facilmente raggiungibili a piedi o in macchina vale una visita Spiaggia della Purità, nel centro storico, ma anche quelle a pochi kilometri ideali con il vento di scirocco come Punta della Suina e Punta Pizzo (incastonata nel Parco naturale regionale Isola di S. Andrea e litorale di Punta Pizzo) o Baia Verde da scegliere nei giorni di vento che soffia da nord.

 

Per godere della natura incontaminata vale la pena percorrere 20 km per raggiungere il parco naturale di Porto Selvaggio che si trova a Nardò; una baia circondata da una pineta dove prendere il sole lontani dalla città, che si può ammirare anche dalla Torre di Santa Maria dall’Alto, un’antica torre d’avvistamento da cui si gode di una vista incantevole. Rientrando a Gallipoli si possono seguire i percorsi per visitare le grotte più suggestive come Grotta Gaia, accessibile a piedi, o Grotta Verde, raggiungibile in poche bracciate dalla spiaggia. All’interno di quest’ultima stalattiti e scogli riflettono i colori del mare e si colorano di verde, blu e oro…uno spettacolo imperdibile.

Oltre al mare e alle tante bellezze, la Kalé polis merita una visita per i suoi tanti ristoranti nel centro storico e in riva al mare, locali colorati ideali per l’aperitivo e trattorie con vista mozzafiato. Ecco a voi una selezione di quelli più veraci e accoglienti, che consigliamo di prenotare per tempo!

Gaio
Gaio 

LA BITTA RISTORANTE SUL PORTO

Nato da un’idea dei proprietari della trattoria La Puritate, un ristorante storico molto amato dai gallipolini, LA BITTA è un posto semplice, dove mangiare pesce fresco proveniente solo dal mare che bagna la città e bere bene. Perfetto per un aperitivo veloce, un pranzo prima di un tuffo o una cena rilassata. Consigliamo i grandi classici come le linguine alle vongole o ai ricci di mare. La carta dei vini è doppia: quella della Bitta o la selezione, ben più ricca, di La Puritate.

 

GAIO RISTORANTE

Profumo di salsedine e rovere, una vista mozzafiato e piatti salentini preparati con grande cura dallo Chef Franco Tornese. Il ristorante si trova all’interno del porto turistico Porto Gaio. Pesce fresco, una bella carta dei vini e un posto in prima fila per ammirare il tramonto sul mare.

 

IL BASTIONE

Storico ristorante gallipolino sui bastioni della città vecchia, ideale per un aperitivo o una cena a base di pesce freschissimo, vini autoctoni e tramonto sul mare. Tra i piatti da non perdere i tubettini al sugo di scorfano e il pesce spada alla salentina.

 

MATRE

La Matre che da il nome al ristorante è quella delle veneri paleolitiche che ritroviamo come decorazioni nelle due grandi sale. Prezioso e accogliente il cortile, se riuscirete a trovare posto sarete salvi dalla calca. Birre artigianali e vini del territorio, da non perdere la frittura di calamari e le orecchiette al ragù di polpo. 

Tresor
Tresor 

TRESOR

Tresor è un ristorante immerso nella natura: la cucina è gestita da Kumi, uno dei rari ristoranti sushi di qualità in Salento, la carta dei vini è interessante e i cocktail accompagnati da bruschette salentine. Durante il weekend dj set e atmosfera Gallipoli style! La location è molto comoda da raggiungere e, dettaglio importante durante l’estate, si trova facilmente parcheggio.

 

LA VINAIGRETTE

Una tipica trattoria nel cuore di Gallipoli, una terrazza con vista mare dove mangiare i piatti semplici della tradizione. Il menu cambia in base al pescato del giorno, lo staff è sempre gentile nonostante i tanti coperti da gestire durante l’estate e la location è immersa tra le bellezze del centro storico.

 

AMU FISH

Salento e Grecia si incontrano e si confondono da Amu Fish, un locale accogliente che si “poggia” sulle mura storiche del centro di Gallipoli e offre una vista mare mozzafiato e un menu a base di pesce. Atmosfera e servizio eccezionali.

 

OSTERIA DEL VICO

Se siete a Gallipoli non potete perdere la selezione di antipasti salentini che propone l’Osteria del Vico. Cotti e crudi, fritti e saltati, tutti imperdibili. Carta dei vini quasi esclusivamente pugliese. Molto accogliente la sala interna, in estate però consigliamo di prenotare uno dei cinque tavolini nel vicoletto che si trova vicinissimo all’ingresso del Castello Angioino.