L'asilo nido riduce le diseguaglianze ma c'è posto solo per un bambino (ricco) su dieci

L'indagine di Save the Children: le diseguaglianze socio-economiche iniziano nei primissi anni di vita, ma i genitori e la frequenza agli asili nido possono ribaltare le carte in tavola. L'Italia è ancora lontana dall'obiettivo europeo del 33% di copertura: nei servizi per i bambini tra 0 e 3 anni appena il 24% degli utenti possibili. E quasi la metà ricorre al privato