In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Trenta ore di coda e 16 chilometri per l’ultimo viaggio della Regina. Il feretro di Elisabetta II è a Westminster Hall

L'aeroporto londinese di Heathrow ha deciso di sospendere alcuni dei voli previsti fra le 13.50 e le 15.40. La salma di Elisabetta II sarà esposta fino a lunedì, giorno del funerale di Stato

LONDRA. Il feretro della regina ha lasciato Buckingham Palace. A Londra è in corso il corteo funebre che trasporta la salma di Elisabetta II verso il palazzo di Westminster. La bara, posata sulla carrozza della Royal Navy utilizzata anche per le esequie di lord Mountbatten, è coperta dallo stendardo reale sul quale poggia la corona imperiale. Si calcola che la processione, a cui partecipano il re Carlo e i membri della Famiglia reale, arriverà alle 15 (le 16 ora italiana) nel palazzo del Parlamento in cui sarà allestita la cappella ardente.

Morte Elisabetta II, scatta il protocollo "London Bridge is down": cosa accade giorno per giorno fino al funerale della Regina il 19 settembre

A Westminster Hall dopo un breve rito di suffragio officiato dall'arcivescovo anglicano di Canterbury, Justin Welby, e dal rettore dell'abbazia di Westminster, saranno aperte le porte per l'omaggio di popolo destinato a durare per 4 giorni: fino alla vigilia dei solenni funerali di Stato di lunedì 19. 

William e Harry insieme dietro al feretro della Regina, i nipoti accompagnano la nonna per l'ultima volta via da Buckingham Palace

Il principe William e il principe Harry, insieme al re, seguono la bara a piedi da Buckingham Palace a Westminster Hall. Anche i tre fratelli di Carlo III - la principessa Anna, il principe Andrea e il principe Edoardo - seguiranno la processione. Camilla, la regina consorte, e Catherine, la principessa del Galles, viaggeranno in auto, così come Sophie, la contessa di Wessex, e Meghan, la duchessa del Sussex.Durante il corteo, ad Hyde Park verranno sparati dei colpi di cannone e risuoneranno i rintocchi delle campane del Big Ben.

Molta gente è già per le strade e c'è chi inizia a incolonnarsi in fila attorno alla camera ardente, in un'atmosfera di partecipazione nell'ambito della quale si attende la mobilitazione complessiva di milioni di persone. Michelle Donelan, ministra della Cultura del governo britannico di Liz Truss, ha avvertito che le code per l'ingresso a Westminster Hall potranno raggiungere, in questi giorni, tempi di attesa «fino a 30 ore», stando agli apparati organizzativi.

La penna perde inchiostro e re Carlo si arrabbia di nuovo: "Non sopporto questa dannata cosa"

LA DIRETTA

18.47 – Aperta camera ardente. Coda per entrare lunga 4.5 kilometri
Si sono aperte al pubblico le porte della camera ardente della defunta regina Elisabetta II a Westminster hall. Al momento la coda per entrare è lunga circa 4,5 km e attraversa il Tamigi sul ponte di Lambeth. Per chi vuole mettersi in fila, basta controllare su un apposito canale youtube per vedere dove arriva la coda. Al momento la coda estende lungo la riva meridionale del Tamigi fino all'altezza di Tower Bridge. La camera ardente rimarrà aperta 24 ore su 24 fino alle 06.30 (le 07.30 in Italia) di lunedì mattina, giorno dei funerali. All'entrata sono previsti controlli di sicurezza, simili a quelli degli aeroporti. Lungo il percorso vi sono 500 toilette mobili, mentre numerosi musei ed edifici pubblici rimarranno aperti fino a tardi, o anche tutta la notte, per chi ha bisogno di un bagno. Si ritiene che faranno altrettanto bar, ristoranti e pub. Chi è in fila riceve un braccialetto colorato, in modo da potersi assentare brevemente e poi far ritorno. Sono previste otto postazioni mediche mobili e mille volontari sono impegnati per prestare assistenza. Le autorità hanno avvertito il pubblico che la fila potrebbe durare molte ore, con scarse possibilità di sedersi. Per la coda è stato predisposto un percorso massimo di 16 km

18.43 – Ambasciata della Gran Bretagna a Roma: “Grazie a Draghi per aver firmato libro condoglianze”
«Grazie al premier italiano Mario Draghi per essere venuto oggi a firmare il libro delle condoglianze per Sua Maestà la Regina nella mia residenza». Lo scrive l'ambasciatore britannico a Roma, Ed Llewellyn.

18.20 – Premier League, 1 minuto di silenzio e inno nelle gare del weekend
Un minuto di silenzio prima di ogni partita seguito dall'inno nazionale. La Premier League ha deciso di omaggiare così la regina Elisabetta II in vista delle partite di campionato in programma nel weekend. Inoltre la lega inglese ha invitato i tifosi ad applaudire al 70° minuto, in riconoscimento per i 70 anni di regno della regina. I calciatori indosseranno dei bracciali neri e ai manager è stato chiesto di prendere in considerazione l'idea di indossare un abito

18.14 – Comincia omaggio del popolo alla camera ardente
Si è aperta la camera ardente della Westminster Hall, nel Palazzo del Parlamento, ed è cominciato l'omaggio di Londra e degli inglesi alla loro regina, Elisabetta II. Da oggi fino alle 06:30 di lunedì mattina, quanti vorranno potranno renderle omaggio: dovranno mettersi in coda, una coda che potrà estendersi fino a 10 miglia, 16 chilometri, a zigzag nel centro di Londra; pronti a trascorrere anche 30 ore, notte compresa, in fila pur di vedere l'amata sovrana, deceduta giovedì scorso

18.08 – Petizione per istituire il “Queen Elizabeth II Day”
Più di 110.000 persone hanno firmato una petizione per istituire il «Queen Elizabeth II Day», un giorno festivo dedicato alla memoria della regina Elisabetta, come riportano i media britannici. La petizione su Change.org è stata lanciata da un fan della regina, John Harris, per «marcare la vita della nostra più grande sovrana». «La regina è stata la nostro monarca più longeva, e probabilmente la monarca più popolare della nazione e del mondo», ha scritto sulla pagina dedicata alla petizione per il 'giorno della regina Elisabetta

17.50 – Su YouTube la diretta su andamento della fila per Elisabetta II Livestream attivato dalle autorità locali

La fila in attesa di vedere Elisabetta II e rendere omaggio al suo feretro a Westminster Hall è adesso lunga circa 2,5 miglia e arriva fino al London Bridge e Borough Market. Lo si evince dal livestreming attivato su YouTube dalle autorità locali, per monitorare l'andamento della coda. Un servizio pensato come uno strumento per chi intenda unirsi a partire da oggi alle migliaia di persone determinate a portare il loro ultimo saluto alla sovrana a Londra

17.22 – Imperatore del Giappone sarà presente ai funerali. È il suo primo viaggio all’estero
L'imperatore Naruhito del Giappone e l'imperatrice Masako parteciperanno ai funerali della regina Elisabetta II, ma non ci sarà il premier Fumio Kishida. Lo conferma il governo di Tokyo, come riporta l'agenzia Kyodo, sottolineando come si tratterebbe del primo viaggio all'estero per Naruhito e Masako, sul trono dal 2019. Dovrebbero partire sabato dal Giappone. Kishida, fa sapere il governo di Tokyo, dovrebbe invece lasciare lunedì stesso il Paese alla volta di New York per partecipare all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. L'imperatore, evidenzia la Kyodo, solitamente non partecipa ai funerali e la decisione di volare nel Regno Unito per l'ultimo saluto a Elisabetta II rispecchia - secondo il governo di Tokyo - il profondo legame con la famiglia reale britannica. Dopo la morte di Elisabetta, Naruhito e Masako hanno osservato tre giorni di lutto.

17.20 – Leader politici britannici fanno il primo di turno di veglia alla regina. Ingresso del pubblico dalle 18 italiane a Westminster Hall
È affidato ai vertici politici del Regno Unito al gran completo il primo turno di veglia dinanzi al feretro di Elisabetta II, sotto le volte medievali di Westminster Hall, la parte più antica del complesso in cui ha sede il Parlamento britannico, in attesa che il pubblico pazientemente allineato in coda in massa all'esterno inizi a poter accedere. Le file si sono messe in moto per gli ultimi controlli dopo la fine del rito religioso, ma gli ingressi saranno consentiti dalle 17 locali, le 18 in Italia. Intanto nella sala sono rimasti schierati fra gli altri la premier conservatrice britannica, Liz Truss, il leader dell'opposizione laburista, Keir Starmer, i presidenti della Camera dei Lord e di quella dei Comuni, John McFall e Lindsay Hoyle, il numero uno dei liberaldemocratici, Ed Davey, i first minister dei governi locali di Scozia e Galles, Nicola Sturgeon e Mark Drakeford, e i capifila dei principali partiti dell'Irlanda del Nord, dall'unionista del Dup, Jeffrey Donaldson, alla repubblicana dello Sinn Fein, Michelle O'Neill. La scorta militare è invece sotto la supervisione della Royal Guard; non senza la presenza attorno al catafalco di custodi della Torre di Londra nel loro caratteristico costume d'epoca colorato.

17.14 – Dopo la morte di Elisabetta II audience al top per 'The Crown' Prima stagione serie ai primi posti in classifica Netflix
La morte della regina Elisabetta II fa tornare al top l'audience di «The Crown». Lo rivela Netflix affermando che la prima stagione della serie creata da Peter Morgan e incentrata sulla vita di Elisabetta II del Regno Unito e sulla famiglia reale britannica, è tornata ai primi posti della classifica dei contenuti più vista sulla piattaforma in streaming. La scorsa settimana la serie, con sia Claire Foy che Olivia Colman nel ruolo della regina, ha registrato 17,6 milioni di ore di visualizzazione, facendone il settimo show in lingua inglese più visto su Netflix, superando persino la quarta stagione di «Stranger Things». In segno di rispetto per la morte della monarca, la produzione di The Crown ha annunciato che la sesta stagione sarà fermata temporaneamente

17.08 – Iniziata veglia di quattro giorni prima del funerale
Quattro soldati in uniforme cerimoniale rossa e oro hanno preso posizione ai quattro angoli della bara della regina Elisabetta II, a capo chino. È iniziata così, ufficialmente, la veglia che si terrà per quattro giorni a Westminster Hall a Londra. Le guardie del corpo reali e altre unità militari reali, tra cui la Household Cavalry, le Grenadier Guard e le Coldstream Guard, si alterneranno a guardia della bara. Ogni periodo di 24 ore sarà suddiviso in quattro turni di guardia. La bara della regina è stata posta su una piattaforma rialzata a Westminster Hall dopo una solenne processione da Buckingham Palace

Funerali Regina, la principessa Kate Middleton segnata in volto davanti al feretro di Elisabetta

17.07 – Kate indossa spilla della regina e orecchini di Diana
In occasione della processione del feretro di Elisabetta II da Buckingham Palace a Westminster Hall, Kate Middleton ha deciso di rendere omaggio alla sovrana indossando una spilla a forma di foglia con diamanti e tre perle nel mezzo che le aveva donato proprio lei. Tra i gioielli scelti dalla moglie di William, principessa di Galles, anche un paio di orecchini appartenuti a Diana. La spilla era stata indossata dalla stessa Elisabetta in occasione di un viaggio a Seul nel 1999

17.01 – Siria, Venezuela e talebani non invitati a esequie
Il governo britannico continua a sfoltire la lista di inviti per il funerale della regina Elisabetta II. Gli inviti al funerale di Stato non sono stati inviati neppure a Siria, Venezuela e ai talebani afghani. I tre Paesi si uniscono dunque a Russia, Bielorussia e Myanmar, nell'elenco delle nazioni a cui non e' stato chiesto di inviare un rappresentante. La Corea del Nord e il Nicaragua sono stati invitati solo a livello di ambasciatori, esattamente come l'Iran

16.40 – Carlo lascia Westminster, folla grida “God save the King
Re Carlo e gli altri reali di casa Windsor sono usciti dalla Westminster Hall dopo la processione che ha accompagnato il feretro di Elisabetta II da Buckingham Palace. Feretro lasciato da oggi e per quattro giorni all'abbraccio dei sudditi che vorranno rendergli l'ultimo omaggio prima del funerale di lunedì 19. Il nuovo monarca è stato salutato da alcune delle tantissime persone che si affollano all'esterno al grido di «God save the King», «Dio salvi il Re».

16.35 – Si è conclusa la cerimonia a Westminster Hall
Il rito, breve quanto toccante, è durato una ventina di minuti in tutto. E si è chiuso con la scena della deposizione finale del vessillo personale di Elisabetta II, con le iniziali cucite in oro su sfondo rosso, deposto da due Royal Guards della sua scorta ai piedi della bara: con una genuflessione, seguita dal saluto militare. In precedenza, fra il canto di alcuni inni sacri intonato da un coro di adulti e uno di bambini, l'arcivescovo Welby aveva ricordato «la fede in Dio» della sovrana scomparsa, richiamando l'orizzonte di una vita oltre la morte. Mentre il rettore dell'abbazia, David Hoyle, aveva recitato il Padre Nostro, riecheggiato ad alta voce da tutti i presenti, membri della Royal Family in primis. I media britannici sottolineano l'espressione profondamente commossa di re Carlo e degli altri reali, in particolare la tristezza dipinta sul volto di Harry. La processione è stata seguita a piedi solo dai 4 figli di Elisabetta (Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo) in prima fila; da William e Harry (figli di Carlo) in seconda, con accanto Peter Phillips (figlio di Anna e nipote più anziano della sovrana); e in terza dal duca di Gloucester (cugino della monarca), il conte di Snowden (figlio di sua sorella Margaret) e il vice ammiraglio Tim Laurence (consorte di Anna). A loro, dentro Westminster Hall, si sono unite, accanto ai rispettivi mariti e una dietro l'altra, la regina consorte Camilla; la consorte d'Edoardo, Sophie; quella di William, Catherine (o Kate); e quella di Harry, Meghan.

16.32 – Fila di sudditi si muove lungo Tamigi verso Westminster Hall
Comincia adesso a muoversi la fila che corre lungo il Tamigi delle migliaia di persone in coda da ore per rendere omaggio a Elisabetta II a Westminster Hall. È stata data luce verde al primo gruppo: i primissimi a mettersi in attesa fin dalla notte e che adesso sono su Lambert Bridge. Lo attraversano, guidati da forze dell'ordine e volontari, per poi continuare questa sfilata di giorni lungo Millbank e fino appunto a Westminster dove è giunto il feretro della sovrana.

16.25 – Feretro posto su catafalco a Westminster Hall
Il feretro della regina Elisabetta è stato posto su un catafalco a Westminster Hall, dove verrà esposto al pubblico fino al funerale di lunedì. È in corso un breve servizio religioso dell'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby. Successivamente verrà aperta la camera ardente. A caricarsi sulle spalle la bara, portata da Buckingham palace su un affusto di cannone, sono stati otto giovani guardie dei granatieri, nella caratteristica uniforma rossa. In segno di rispetto erano a capo scoperto, dopo essersi tolti i colbacchi di pelliccia d'orso.

16.23 – Oprah Winfrey: “Esequie opportunità per fare pace”
I funerali della regina Elisabetta II forniranno un'«opportunità per fare la pace» all'interno della Famiglia reale, scossa da dissidi dopo la 'fuga' di Harry e Meghan negli Stati Uniti. A dirlo, provocando una valanga di polemiche sui social, è stata la nota presentatrice americana Oprah Winfrey, co-protagonista nel 2021 dell'intervista esplosiva alla duchessa di Sussex durante la quale quest'ultima attaccò duramente la 'Firm'. «Mio padre è morto di recente, questa estate. Quando tutte le famiglie si ritrovano insieme per una cerimonia comune c'è un'opportunità per fare la pace. E la speranza è che ci sarà questo», ha affermato, interpellata durante il Toronto Film Festival sul recente incontro di William e Harry dopo la morte della regina.

16.17 – Biden ha telefonato a re Carlo III
Il presidente Usa Biden ha parlato oggi con il re Carlo III per porgere le sue condoglianze per la morte della regina Elisabetta II. Lo riferisce la Casa Bianca, sottolineando che il presidente americano ha ricordato con il re la gentilezza e l'ospitalità della regina quando lo ha ospitato insieme alla First lady Jill Biden al castello di Windsor.

16.10 – Il feretro della regina giunto a Westminster Hall, dove resterà esposto 4 giorni per l'ultimo omaggio pubblico
Il feretro di Elisabetta II, partito da Buckingham Palace in solenne corteo per l'ultimo addio a Londra, ha raggiunto Westminster Hall, portata a spalla da un picchetto della Guardia Reale dove sarà esposto all'omaggio popolare per 4 giorni, prima dei funerali di Stato di lunedì 19 settembre. Le porte saranno aperte all'afflusso del pubblico, mentre migliaia e migliaia di persone sono già in attesa da ore in coda, dopo un breve rito di suffragio celebrato nella sala – alla presenza dei reali e di ospiti d'onore –dall'arcivescovo anglicano di Canterbury, Justin Welby, e dal rettore dell'abbazia di Westminster.

16.03 – Quattro dei sei reali in corteo funebre indossano divisa. Esclusi per ragioni diverse Andrea ed Harry
Quattro dei sei reali ammessi a partecipare al corteo funebre della regina Elisabetta da Buckingham Palace a Westminster Hall indossano divise militari. Re Carlo III e l'erede al trono William quella azzurra della Royal Air Force (Raf), mentre la principessa Anna ha l'uniforme della Royal Navy ed Edoardo quella dell'esercito. Mentre Andrea ed Harry, che per ragioni diverse non svolgono più compiti di rappresentanza senior della dinastia, sono in abiti civili ma con le decorazioni militari appuntate al petto: sono infatti gli unici ad aver servito in combattimento al fronte, il primo nella Guerra delle Falkland, il secondo in Afghanistan.

16.00 – Esplode applauso al passaggio del corteo
Un primo applauso di massa – rivolto alla memoria della vita di Elisabetta II – è sgorgato dalla folla che assiste al passaggio del feretro della regina nel lento tragitto fra Buckingham Palace e Westminster, nel centro di Londra. Sulla bara, coperta dal drappo dello stendardo reale, spicca la Corona Imperiale di Stato che Elisabetta indossò nel giorno dell'incoronazione solenne nel 1953, con accanto una corona di fiori scelti tra i suoi preferiti nei giardini del castello di Windsor e della residenza scozzese di Balmoral.

15.59 – Tamburi, 38 salve cannone e rintocchi Big Ben
Durante la processione che sta trasportando la bara di Elisabetta II nel suo viaggio verso il palazzo di Westminster, hanno risuonato salve di cannone sparate da Hyde Park e i rintocchi del Big Ben per tutti 38 minuti della durata del corteo, una volta ogni minuto. I passi del corteo sono scanditi dai tamburi della Guardia reale.

15.55 – Donne della Famiglia reale in auto verso Westminster
Camilla, la regina consorte, la nuova principessa del Galles, Kate, la contessa di Wessex, Sophie, e Meghan, la duchessa di Sussex sono partite in auto da Buckingham Palace dirette al Palazzo di Westminster dove e' diretta la processione col feretro della regina Elisabetta II. Camilla e Kate viaggiano insieme nella prima auto del mini corteo uscito da poco da Buckingham Palace.

15.48 – Il feretro è sul carro che fu utilizzato anche per Giorgio VI
La bara della regina viene trasportata sulla George Gun Carriage, un carro per il trasporto delle armi che trasporto' anche la bara di re Giorgio VI dalla chiesa di Sandringham alla stazione di Wolferton nel febbraio 1952. Lo stesso carro fu utilizzato anche durante i funerali della Regina Madre nel 2002.

15.47 – Tra la folla, molti seguono diretta corteo sui cellulari
Tutti con gli occhi puntati sui telefonini anche lungo la fila in attesa di Elisabetta II a Wstminster hall, per seguire la processione del feretro partito da Buckingham Palace. Si creano capannelli attorno ai dispositivi che prendono meglio il segnale, visto che le reti sono sovraccariche a causa delle migliaia di cellulari attivi in zona. Si indicano, riconoscendoli, i membri della famiglia reale. Un momento di condivisione che vede insieme chi è in coda da ore, i volontari, le forze dell'ordine.

15.41 – Principi William ed Harry accanto nel corteo
I principi William e Harry, i due figli di Carlo e Diana i cui rapporti sono da tempo arrugginiti, camminano l'uno accanto all'altro nel corteo funebre della loro nonna, la regina Elisabetta II, che sta attraversando il centralissimo viale del Mall, nel cuore di Londra, diretto verso il Parlamento. William, che ora detiene il titolo di Principe di Galles, indossa un'uniforme militare, ma suo fratello Harry, duca di Sussex, indossa solo poche decorazioni sull'abito da giorno, perché la regina Elisabetta II gli aveva ritirato i titoli militari dopo la sua decisione di allontanarsi dal Casa Reale all'inizio del 2020. Il corteo procede in un'atmosfera solenne accompagnato dalla guardia reale, nelle loro uniformi rosse e berretti di pelliccia di orso nero.

15.29 – La salma della regina verso Westminster  
È appena partito, a Londra, il corteo funebre che trasporta la salma della regina Elisabetta II da Buckingham Palace verso il palazzo di Westminster. La bara, posata sulla carrozza della Royal Navy utilizzata anche per le esequie di lord Mountbatten, è coperta dallo stendardo reale sul quale poggia la corona imperiale. Si calcola che la processione, a cui partecipano il re Carlo e i membri della Famiglia reale, arriverà alle 15 (le 16 ora italiana) nel palazzo del Parlamento in cui sarà allestita la cappella ardente.

15.25 – Il feretro della regina lascia Buckingham Palace

14.55 – McDonald's chiuderà tutti i suoi fast food in Gran Bretagna lunedì prossimo
McDonald's chiuderà tutti i suoi fast food in Gran Bretagna lunedì prossimo, almeno fino alle 17, per rispetto nei confronti del funerale della regina Elisabetta. Con un annuncio su Twitter il colosso americano ha detto che si tratta di una misura presa per permettere a ciascuno di rendere omaggio alla sovrana.

14.40 – L’Arcivescovo di Canterbury si unisce alla coda lungo Tamigi
L'arcivescovo di Canterbury, Justin Welby si è appena unito alla coda di sudditi e visitatori in fila lungo il Tamigi in attesa di rendere omaggio al feretro di Elisabetta II. L'arcivescovo stringe mani, risponde a domande, porta un messaggio di speranza e di consolazione nel momento del dolore.

14.19 – Media: incontro tra Bolsonaro e re Carlo III
Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, dovrebbe avere un incontro con il re Carlo III a margine dei funerali della regina Elisabetta II, che si svolgeranno il 19 settembre a Londra: lo hanno riferito fonti del governo brasiliano a Cnn Brasil. L'incontro - è stato precisato - potrebbe svolgersi il prossimo fine settimana e si prevede che il monarca parlerà di ambiente, un argomento che è sempre stato di suo interesse. Da parte sua, Bolsonaro probabilmente esprimerà la volontà di far aumentare gli investimenti britannici in Brasile, secondo le stesse fonti. La riunione tra i due non è stata annunciata ufficialmente dai governi di Londra e Brasilia, ma dovrebbe trattarsi di un breve faccia a faccia durante il ricevimento che il re offrirà ai capi di Stato prima della cerimonia funebre, riporta il portale di notizie Metropoles.

14.08 – In processione cavallo che partecipò a funerali Thatcher
Hanno ricevuto un addestramento speciale i cavalli che prenderanno parte alla processione di oggi pomeriggio per la regina Elisabetta II, il cui feretro verrà portato da Buckingham Palace alla Westminster Hall per essere esposto in camera ardente, a bordo appunto di una carrozza. E tra i cavalli c'è Cassius, un cavallo di 18 anni che partecipò al funerale della ex prima ministra britannica Margaret Thatcher nel 2013. Le autorità riferiscono che l'addestramento include prove specifiche per gestire la presenza di molte persone, nonché di fiori e bandiere che verranno lanciati in direzione della bara. «Vengono esposti a rumori forti, folla, bandiere, fiori, persone che singhiozzano, molti tamburi che suonano e rumori aggressivi», ha detto il sergente Tom Jenks, che guiderà il carro che trasporterà la bara della regina. Cavalli, soldati e bande militari hanno eseguito una prova militare della processione prima dell'alba.

13.54 – Forse la coda più lunga di sempre a Londra, fino a 30 ore
Potrebbe essere necessario fare fino a 30 ore di coda lungo il Tamigi per riuscire a entrare nella camera ardente della regina Elisabetta II nella Westminster Hall del Parlamento, che verrà aperta oggi pomeriggio dopo che il feretro sarà trasferito in processione da Buckingham Palace. È l'avvertimento che danno le autorità. E probabilmente quella che si formerà sarà una delle code più lunghe che Londra abbia mai visto: inizia vicino Lambeth Bridge e le autorità prevedono che potrebbe snodarsi per 16 chilometri, fino a Southwark Park, nella zona sudest di Londra. Tanti si sono messi in fila molto presto: la prima è Vanessa Nathakumaran, che si è messa in coda alle 11.30 locali di lunedì. Alle persone in fila vengono dati dei braccialetti numerati in modo che possano andare a comprare cibo o andare in bagno senza perdere il posto. Quando arrivano all'altezza del Parlamento, le persone devono passare attraverso controlli di sicurezza in stile aeroporto. Gli articoli vietati includono liquidi, vernice spray, coltelli, fuochi d'artificio, fiori, candele, peluche e "messaggi pubblicitari o di marketing".

13.50 – Cinque milioni su web per volo salma, mai così tanti
In cinque milioni hanno seguito sul web l'aereo della Raf che ha portato il feretro della regina Elisabetta II da Edimburgo a Londra, rendendolo il volo più monitorato nella storia. Secondo il sito Flightradar24, 4,79 milioni si sono collegati sul sito e altri 296 mila hanno assistito alla diretta su YouTube.

13.35 – Presidente indiana a Londra per funerali: “Durante suo regno rapporti tra due paesi fioriti enormemente”
La Presidente indiana Droupadi Murmu sarà a Londra dal 17 al 19 settembre per partecipare al funerale della regina Elisabetta II e presentare le condoglianze a nome del governo indiano. "Nei 70 anni di regno della Regina Elizabetta II, i rapporti tra india e Gran Bretagna si sono evoluti, rafforzati e sono fioriti immensamente. Come Capo del Commonwealth, la Regina ha avuto un ruolo rilevante per il benessere di milioni di persone in tutto il mondo", dice il comunicato del Ministero agli esteri di Delhi che annuncia la partecipazione della Presidente. L'India ha osservato domenica scorsa un giorno di lutto nazionale per la scomparsa della sovrana inglese.

13.20 – British cancella 16 voli per non disturbare processione
British Airways, compagnia aerea di bandiera del Regno Unito, ha cancellato 16 voli a corto raggio per non disturbare il passaggio a Londra della processione in cui nel pomeriggio verranno accompagnate le spoglie mortali della regina Elisabetta II da Buckingham Palace fino a Westminster Hall. In precedenza i vertici dell'aeroporto di Heathrow avevano confermato l'iniziativa di un silenzio nel cielo della capitale britannica in onore della sovrana.

12.55 – Petizione per creare la festa annuale per la regina, 110mila firme in poche ore
Più di 110.000 persone in poche ore hanno firmato la petizione che chiede di creare il “Queen Elizabeth II Day”, una festività annuale nel Regno Unito dedicata alla defunta sovrana. La campagna è stata lanciata sul sito Change.org dal fan dei reali John Harris per celebrare la vita della monarca britannica «più grande».

12.45 – Mosca: Putin non ha mai voluto partecipare alle esequie
Cremlino ha smentito, a suo modo, la notizia secondo cui il presidente russo Vladimir Putin, insieme ai leader di Myanmar e Bielorussia, non sia stato invitato ai funerali della regina Elisabetta II. «Il presidente ha inviato un telegramma di condoglianze, ma fin dall'inizio non aveva in programma di partecipare a commemorazioni o altri eventi», ha spiegato alla stampa il portavoce del Cremlino, Dmtri Peskov.

12.30 – William e Harry cammineranno oggi insieme dietro il feretro della nonna
Come successe per il funerale di Diana, William e Harry cammineranno oggi insieme dietro il feretro della nonna, la Regina Elisabetta II, che verrà portato questo pomeriggio da Buckingham Palace alla Westminster Hall. Lo riferisce la Bbc. Sarà la seconda volta che i due fratelli, figli di Carlo III, si mostreranno in pubblico uniti dopo la morte della sovrana, malgrado le tensioni provocate dalla scelta di Harry e della moglie Meghan di rinunciare allo status reale e trasferirsi in California.

12.15 – Migliaia di persone si sono raccolte a Londra vicino a Buckingham Palace
Migliaia di persone si sono raccolte a Londra vicino a Buckingham Palace, lungo il Tamigi, a poche ore dall'apertura della camera ardente della regina Elisabetta II. Sotto un cielo grigio, le persone si stanno raccogliendo dietro alle barriere di metallo, in piedi o sedute su sedie pieghevoli, con ombrelli e caffè da asporto.

11.30 – Cina valuta invio di una delegazione di alto livello per i funerali
La Cina sta «considerando attivamente l'invio di una delegazione di alto livello» in Gran Bretagna per partecipare ai funerali di Stato della regina Elisabetta II. Lo ha riferito la portavoce del ministero degli Esteri Mao Ning, nel briefing quotidiano.

10.45 – Alcuni voli potrebbero essere cancellati o riprogrammati a Londra per il trasgferimento del feretro della regina
L'aeroporto londinese di Heathrow ha deciso di sospendere alcuni dei voli previsti fra le 13.50 e le 15.40 «per garantire il silenzio nel centro di Londra mentre il corteo funebre della Regina Elisabetta si muove fra Buckingham Palace e Westminster Hall». Lo ha fatto sapere lo stesso scalo. «Per rispetto al periodo di lutto per la scomparsa di Sua Maestà - ha spiegato un portavoce - Heathrow apporterà le opportune modifiche alle sue operazioni di volo».

10.00 – Von der Leyen su Elisabetta II: «È una leggenda». Applauso dell’Aula per l'omaggio
«Quando guardiamo allo stato del mondo oggi, spesso può sembrare che ciò che una volta sembrava eterno stia svanendo. E in qualche modo, la morte della regina Elisabetta II la scorsa settimana ce lo ha ricordato. Lei è una leggenda». Lo ha detto la presidente Ursula von der Leyen alla Plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo nel suo discorso sullo Stato dell'Unione. Il passaggio è stato accolto da un applauso dell'intera Aula. La sovrana «è stata una costante durante gli eventi turbolenti e di trasformazione degli ultimi 70 anni. Stoica e ferma nel suo servizio», ha proseguito von der Leyen, sottolineando che «più di ogni altra cosa, ha sempre trovato le parole giuste per ogni momento, dalle telefonate che fece agli sfollati di guerra nel 1940 al suo storico discorso durante la pandemia».

09.00 – Re Carlo III, affiancato dai figli, guideranno la processione
Re Carlo III, affiancato dai figli, il principe del Galles e il duca di Sussex, a guidare la processione dietro la bara della defunta regina britannica, domani, nello spostamento del feretro di Elisabetta II da Buckingham Palace al palazzo di Westminster. Carlo, William e Harry, insieme al principe Andrea, alla principessa Anna e al principe Edoardo, seguiranno tutti a piedi la bara che verrà trasferita alla Westminster Hall. Nel corteo a piedi ci saranno anche il figlio di Anna, Peter Phillips, e suo marito, il vice ammiraglio Sir Tim Laurence. Le donne della Famiglia reale seguiranno invece la processione in auto: Camilla, la regina consorte, Kate, la principessa del Galles, Sophie, contessa di Wessex, e Meghan, duchessa del Sussex. La bara della regina lascera' Buckingham Palace alle 14.22 e attraverserà alcuni dei luoghi più iconici del centro di Londra, lungo Queen's Gardens, The Mall, Horse Guards e Horse Guards Arch, Whitehall, Parliament Street, Parliament Square e New Palace Yard.

08.30 – Viene allestita la camera ardente a Westminster
La camera ardente della regina Elisabetta II, morta la scorsa settimana a Balmoral in Scozia, viene allestita a Westminster, dove a partire dalle 15 di oggi ora locale (le 16 in Italia) sarà esposta la bara che contiene le spoglie della sovrana britannica. La cappella sarà aperta al pubblico a partire da due ore dopo.

08.00 – Misure di sicurezza rigide alla Westminster Hall di Londra
Misure di sicurezza rigide alla Westminster Hall di Londra, come quelle degli aeroporti, dove per quattro giorni sarà esposta la salma di Elisabetta II. Il pubblico sarà fatto entrare dalle 17.00 di questa sera. Secondo il portavoce del primo ministro Liz Truss, si prevede che si supereranno di molto le 200 mila persone che, nel 2002, sfilarono in occasione della morte della madre della regina. Consigliati "abiti adatti".

I commenti dei lettori