In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Incidenti sul lavoro: due morti nel giro di poche ore. 43enne si ribalta con il trattore nel cosentino, operaio precipita dal tetto nel teramano

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Creato da

Un uomo di 43 anni è morto dopo che il trattore su cui lavorava in un terreno scosceso, per cause in corso di accertamento, si e' ribaltato travolgendolo. Il fatto e' avvenuto alle ore 8.40 circa di stamane nel comune di Falconara Albanese, in provincia di Cosenza. I Vigili del Fuoco di Paola hanno messo in sicurezza il sito e recuperato la salma rimasta incastrata sotto il pesante mezzo. Sul posto anche i Carabinieri per gli adempimenti di competenza.

A Teramo invece un operaio di una ditta esterna, impegnata nella bonifica dell'amianto, è precipitato dal tetto dello stabilimento Ecotel di Guardia al Vomano, frazione di Notaresco, in provincia di Teramo. Si tratta di Roberto Scipione, 52enne originario di Basciano. L'incidente è avvenuto verso le 9: l'operaio sul tetto ha perso l'equilibrio cadendo per una decina di metri. In condizioni disperate è stato trasportato all'ospedale Mazzini di Teramo dov'è morto poco dopo. Sono trascorsi appena 16 giorni dall'incidente sul lavoro accaduto a Marina di Mosciano, località di Mosciano Sant'Angelo, sempre nel Teramano, dove a perdere la vita è stato un altro lavoratore, Tonino Fanesi 49enne, residente a Giulianova, impegnato nella manutenzione di un macchinario bloccato, in un'azienda metallurgica. 

Secondo il rapporto di Vega Engineering, la provincia di Cosenza si trova al tredicesimo posto nella graduatoria italiana degli incidenti mortali sul lavoro. Il rapporto tiene il conto dall’1 gennaio al 31 luglio 2022, dove su 194.000 occupati le morti sono state 8 con un’incidenza superiore alla media nazionale. Davanti a Cosenza in questo pessimo ranking si trovano: Arezzo, Campobasso, Grosseto, Trapani,Enna, Bolzano, Foggia, Ascoli, Frosinone, Asti (3°), Alessandria (2°) e Aosta (1°). Teramo, invece, nonostante le due disgrazie nel giro di meno di due settimane nella classifica stilata da Vega si trova al 56° posto. 

Secondo le proiezioni di Vega Engineering il dato nazionale evidenzia come siano morti 569 lavoratori da Nord a Sud del Paese da gennaio a luglio 2022, con una media di 81 morti sul lavoro ogni mese. Una statistica che sembra essere in decrescita rispetto al solito periodo del 2021, quando però la statistica era fortemente drogata dal Covid, che aveva portato alla morte di 367 persone, mentre quest’anno sono 11 i decessi. E, sebbene le rilevazioni ufficiali da gennaio a luglio 2022 facciano emergere un decremento complessivo della mortalità del 16% rispetto al 2021 la realtà dei fatti è ben diversa. Ciò significa che gli infortuni mortali non Covid sono passati dai 171 del primo semestre 2021 ai 452 del corrispondente periodo del 2022, con un eclatante e drammatico incremento del 164%.

I commenti dei lettori