In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Giornalista italiano arrestato in Iran. La Farnesina cerca conferme

Il ministero dell’Intelligence iraniano ha annunciato il fermo di 9 cittadini stranieri, tra cui uno proveniente dal nostro Paese

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Creato da

La Farnesina di concerto con l’ambasciata italiana a Teheran, sta verificando la notizia secondo cui un italiano sarebbe stato arrestato nella capitale iraniana, insieme ad altri otto cittadini stranieri, con l’accusa di essere coinvolti nelle proteste per la morte di Mahsa Amini.

«Nove cittadini stranieri provenienti da Germania, Polonia, Italia, Francia, Paesi Bassi, Svezia e altri sono stati arrestati durante o dietro la scena dei disordini», ha affermato il ministero dell’Intelligence iraniano in una nota.La repressione delle proteste ha provocato, fino ad ora, alla morte di almeno 83 persone, secondo quanto riportato dall’agenzia francese Afp.

Venerdì le forze di sicurezza iraniane hanno aperto il fuoco contro manifestanti arrabbiati, come hanno riferito i media dell’opposizione con sede all’estero. «Morte al dittatore», hanno cantato le donne a testa nuda nella città nord-occidentale di Ardabil, riferisce Iran International, emittente televisiva in lingua persiana con sede a Londra.

Nella città sudoccidentale di Ahvaz, come mostra il canale, le forze di sicurezza hanno sparato gas lacrimogeni per disperdere decine di persone che gridavano slogan antigovernativi.

A Zahedan, vicino al confine sud-orientale dell’Iran con il Pakistan, alcuni uomini hanno sfidato gli spari mentre prendevano a sassate una stazione di polizia, come mostrano altri filmati condivisi dal canale. Nel filmato, che l’Afp non è stata in grado di verificare immediatamente, si vedevano barelle che portavano via uomini insanguinati da apparenti ferite da arma da fuoco.

I media statali hanno detto che la polizia di Zahedan ha risposto al fuoco quando è stata attaccata dagli uomini armati, mentre Ahmad Taheri, il capo della polizia provinciale del Sistan-Baluchestan, ha detto che tre stazioni di polizia sono state attaccate. L’emittente di Stato ha dichiarato: «Diversi membri della polizia e passanti sono rimasti feriti nello scambio di fuoco».

La repressione contro la stampa si è intensificata enormemente nelle ultime settimana nella repubblica islamica: il 27 settembre sono stati arrestati 20 giornalisti, tra cui la fotoreporter Yalda Moaiery e Nilufar Hamedi, cronista che ha rischiato la vita per documentare la morte di Masha Amini, giovane leader della protesta contro l’hijab nel Paese.

I commenti dei lettori