In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
      1. Aiello del Friuli
      2. Amaro
      3. Ampezzo
      4. Andreis
      5. Aquileia
      6. Arba
      7. Arta Terme
      8. Artegna
      9. Arzene
      10. Attimis
      11. Aviano
      12. Azzano Decimo
      1. Bagnaria d'Arsa
      2. Barcis
      3. Basiliano
      4. Bertiolo
      5. Bicinicco
      6. Bordano
      7. Brugnera
      8. Budoia
      9. Buia
      10. Buttrio
      1. Camino al Tagliamento
      2. Campoformido
      3. Campolongo al Torre
      4. Caneva
      5. Carlino
      6. Casarsa della Delizia
      7. Cassacco
      8. Castelnovo del Friuli
      9. Castions di Strada
      10. Cavasso Nuovo
      11. Cavazzo Carnico
      12. Cercivento
      13. Cervignano del Friuli
      14. Chions
      15. Chiopris-Viscone
      16. Chiusaforte
      17. Cimolais
      18. Cividale del Friuli
      19. Claut
      20. Clauzetto
      21. Codroipo
      22. Colloredo di Monte Albano
      23. Comeglians
      24. Cordenons
      25. Cordovado
      26. Corno di Rosazzo
      27. Coseano
      1. Dignano
      2. Dogna
      3. Drenchia
      4. Enemonzo
      5. Erto e Casso
      1. Faedis
      2. Fagagna
      3. Fanna
      4. Fiume Veneto
      5. Fiumicello
      6. Flaibano
      7. Fontanafredda
      8. Forgaria nel Friuli
      9. Forni Avoltri
      10. Forni di Sopra
      11. Forni di Sotto
      12. Frisanco
      1. Gemona del Friuli
      2. Gonars
      3. Grimacco
      1. Latisana
      2. Lauco
      3. Lestizza
      4. Lignano Sabbiadoro
      5. Ligosullo
      6. Lusevera
      1. Magnano in Riviera
      2. Majano
      3. Malborghetto Valbruna
      4. Maniago
      5. Manzano
      6. Marano Lagunare
      7. Martignacco
      8. Meduno
      9. Mereto di Tomba
      10. Moggio Udinese
      11. Moimacco
      12. Montenars
      13. Montereale Valcellina
      14. Morsano al Tagliamento
      15. Mortegliano
      16. Moruzzo
      17. Muzzana del Turgnano
      1. Nimis
      1. Osoppo
      2. Ovaro
      1. Pagnacco
      2. Palazzolo dello Stella
      3. Palmanova
      4. Paluzza
      5. Pasian di Prato
      6. Pasiano di Pordenone
      7. Paularo
      8. Pavia di Udine
      9. Pinzano al Tagliamento
      10. Pocenia
      11. Polcenigo
      12. Pontebba
      13. Porcia
      14. Pordenone
      15. Porpetto
      16. Povoletto
      17. Pozzuolo del Friuli
      18. Pradamano
      19. Prata di Pordenone
      20. Prato Carnico
      21. Pravisdomini
      22. Precenicco
      23. Premariacco
      24. Preone
      25. Prepotto
      26. Pulfero
      1. Ragogna
      2. Ravascletto
      3. Raveo
      4. Reana del Rojale
      5. Remanzacco
      6. Resia
      7. Resiutta
      8. Rigolato
      9. Rive d'Arcano
      10. Rivignano
      11. Ronchis
      12. Roveredo in Piano
      13. Ruda
      1. Sacile
      2. San Daniele del Friuli
      3. San Giorgio della Richinvelda
      4. San Giorgio di Nogaro
      5. San Giovanni al Natisone
      6. San Leonardo
      7. San Martino al Tagliamento
      8. San Pietro al Natisone
      9. San Quirino
      10. San Vito al Tagliamento
      11. San Vito al Torre
      12. San Vito di Fagagna
      13. Santa Maria La Longa
      14. Sauris
      15. Savogna
      16. Sedegliano
      17. Sequals
      18. Sesto al Reghena
      19. Socchieve
      20. Spilimbergo
      21. Stregna
      22. Sutrio
      1. Taipana
      2. Talmassons
      3. Tapogliano
      4. Tarcento
      5. Tarvisio
      6. Tavagnacco
      7. Teor
      8. Terzo d'Aquileia
      9. Tolmezzo
      10. Torreano
      11. Torviscosa
      12. Tramonti di Sopra
      13. Tramonti di Sotto
      14. Trasaghis
      15. Travesio
      16. Treppo Carnico
      17. Treppo Grande
      18. Tricesimo
      19. Trivignano Udinese
      1. Udine
      1. Vajont
      2. Valvasone
      3. Varmo
      4. Venzone
      5. Verzegnis
      6. Villa Santina
      7. Villa Vicentina
      8. Visco
      9. Vito d'Asio
      10. Vivaro
      1. Zoppola
      2. Zuglio

Alessia Piperno, 30 anni, arrestata a Teheran: “Vi prego, aiutatemi”

La giovane stava facendo un viaggio in Iran per il suo compleanno. Il padre sui social: «Non avevamo notizie da quattro giorni, poi ci ha chiamato disperata». La Farnesina riceve i genitori: massimo impegno per risolvere caso

Aggiornato alle 3 minuti di lettura

Creato da

Sono ore di angoscia per Alessia Piperno, romana, 30 anni, arrestata in Iran. Domenica dopo quattro giorni di silenzio assoluto in cui sembrava essersi dileguata ha telefonato ai genitori Alberto e Manuela disperata, piangendo: «Mi hanno arrestato a Teheran. Vi prego, aiutatemi».

Alessia Piperno chi è la viaggiatrice solitaria arrestata a Teheran

 La giovane ha raccontato di aver fatto «il diavolo a quattro» per ottenere il permesso di fare una telefonata. «Sto bene, ma qui ci sono persone che dicono di essere dentro da mesi e senza un motivo, temo di non uscire più, aiutatemi». I genitori si sono rivolti alla Farnesina che sta seguendo il caso. Ma ancora non è nemmeno chiaro in quale carcere la ragazza sia trattenuta. Una situazione molto preoccupante, anche considerato il drammatico momento dell’Iran, con le proteste in piazza per l’uccisione di Masha Amin sfociate in una terribile repressione.

Tre giorni fa Amnesty International aveva denunciato l’arresto di 9 stranieri considerati «complici» dei manifestanti e aveva anche rivelato che fra loro c’è un italiano. Le autorità dell’Iran avevano poi confermato l’arresto di un cittadino italiano.

Nella libreria dei genitori di Alessia, la ragazza arrestata in Iran: "Una storia che fa paura"

L’ultimo post
Piperno, romana, spirito libero, viaggiatrice solitaria, nomade digitale, era arrivata luglio in Iran dopo aver vissuto in giro per il mondo - Australia, Messico, India, Pakistan, Marocco, Honduras, Guatemala, Sri Lanka, El Salvador, Panama, El Salvador - che sarebbe rinchiusa ora in una prigione di Teheran. I suoi social, specchio dei suoi tanti viaggi, sono muti dal 28 settembre scorso. L’ultima foto con torta, candeline, palloncini, cappellini e amici per festeggiare i suoi trent'anni.

Roma, i video social da Teheran condivisi da Alessia Piperno: la ragazza è detenuta da giorni in Iran

Il viaggio in Iran
Alessia era arrivata in Iran a metà luglio: «Inizia a incantarmi» aveva scritto nel suo primo post da quella terra il 22 luglio. Nella telefonata di ieri al padre (titolare di una libreria in un quartiere a sud della Capitale, Colli Albani), come riporta il quotidiano Il Messaggero, avrebbe detto di stare bene ma di essere preoccupata anche per l'arresto di alcuni suoi amici stranieri. Una settimana fa, mentre infuriavano le proteste (e la dura repressione) per la morte di Masha Amini e di Hadith Najafi, scriveva: «Non riesco ad andarmene da qui, ora più che mai. Stanno manifestando per la loro libertà». Per poi citare «Bella ciao». 

'Bella ciao' in lingua persiana: il canto per Mahsa Amini uccisa perché portava male il velo

L’appello del padre
E a tacere è stato pure il suo cellulare.  Alberto Piperno, ha pubblicato su Facebook una foto della figlia e un appello: «Questa ragazza è Alessia Piperno, ed è mia figlia - ha scritto - È una viaggiatrice solitaria, gira il mondo per conoscere usi e costumi dei popoli. Si è sempre adeguata e rispettato le tradizioni e, in certi casi, gli obblighi, di ogni Paese che ha visitato. Erano quattro giorni che non avevamo sue notizie, dal giorno del suo trentesimo compleanno, il 28 settembre. Anche il suo ultimo accesso al cellulare riporta quella data. Stamattina (ieri, ndr) arriva una chiamata. Era lei che piangendo ci avvisava che era in prigione. A Teheran. In Iran. Era stata arrestata dalla polizia insieme a dei suoi amici mentre si accingeva a festeggiare il suo compleanno. Sono state solo poche parole ma disperate. Chiedeva aiuto».

Così, racconta ancora il padre, «ci siamo subito mossi con la Farnesina, abbiamo chiamato l’Ambasciata italiana a Teheran. Ma ancora non sappiamo niente, neanche il motivo della reclusione. Ci dicono che si stanno muovendo…. E noi genitori, e il fratello David, non riusciamo a stare con le mani in mano. Non si può stare fermi quando un figlio ti dice: vi prego, aiutatemi… Non sono un postatore di foto e non uso quasi mai social ma oggi non ho potuto farne a meno…».

Proteste in Iran, scontro tra polizia e manifestanti all'Università di Teheran: rapito un uomo, la polizia spara sulla fidanzata che filma tutto

Gli amici di Alessia: “Voleva tornare in Pakistan”
«Alessia è una viaggiatrice di lunga data. Era stata in Pakistan, da due mesi era in Iran e progettava di tornare in Pakistan». Questa la testimonianza di Paolo Trapani e della compagna Angela, due travel blogger italiani che curano il sito 'Beyond The Trip - Viaggio a tempo indeterminato' e che sostengono di aver conosciuto "per caso" in Iran Alessia. «Siamo sconvolti, è una nostra amica», dicono i due in un video pubblicato su YouTube in cui spiegano di essersi allarmati dopo aver letto la notizia dell'arresto di diversi stranieri in Iran, tra cui italiani, nell'ambito delle manifestazioni antigovernative.

Iran, Khamenei: "Le proteste per la morte di Mahsa Amini pianificate dall'America"

Le istituzioni
«L'Ambasciata d'Italia a Teheran, in stretto raccordo con la Farnesina, sta seguendo la vicenda dell'arresto della cittadina italiana Alessia Piperno, avvenuto il 28 settembre scorso da parte delle forze di polizia iraniane. Mentre la rappresentanza diplomatica a Teheran sta effettuando le opportune verifiche per far luce sulle motivazioni alla base del fermo della connazionale, i genitori della ragazza sono stati ricevuti quest'oggi alla Farnesina dal direttore generale per gli Italiani all'Estero, Luigi Maria Vignali». Lo riferisce in una nota la Farnesina. «Ad essi - si legge - è stata ribadita l'attenzione con cui il Ministero degli Affari Esteri sta seguendo la vicenda e assicurata ogni necessaria assistenza consolare, nell'auspicio che si faccia rapidamente luce su quanto accaduto e si possa risolvere il caso».

Nelle ultime ore anche l’Ue si è detta disponibile a fornire assistenza per aiutare la ragazza: «Sosteniamo sempre gli Stati membri se richiesto anche se la responsabilità primaria dell'assistenza consolare all'estero spetta al Paese del cittadino in questione». Anche Giorgia Meloni ha espresso la propria apprensione per lo stato della ragazza con un messaggio su Twitter: «Seguiamo con apprensione le notizie che riguardano Alessia Piperno e rivolgiamo tutta la nostra vicinanza alla sua famiglia e ai suoi cari».

Proteste donne in Iran, la giovane Tina spiega cosa sta succedendo davvero nel suo Paese e chiede un semplice gesto

I commenti dei lettori