Pordenone: uccide la compagna a coltellate, poi si costituisce

La vittima aveva 34 anni. Ancora nessuna indicazione sul movente del femminicidio

TRIESTE. E' giunto in Questura con le mani ancora sporche di sangue, dopo aver ucciso la compagna con numerose coltellate al collo. E' accaduto la notte scorsa a Roveredo in Piano, in provincia di Pordenone, dove è andato poi a costituirsi. La vittima aveva 34 anni, l'omicida uno di meno. E' stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario pluriaggravato. Secondo quanto si è appreso, gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico- Squadra Volante e della Squadra Mobile della Questura si sono immediatamente recati nell'abitazione indicata dall'uomo, dove hanno trovato il cadavere della donna. Sul posto è giunto poco dopo anche il pubblico ministero di turno, Federico Facchin, che, completati i primi accertamenti, ha arrestato l'uomo per il reato di omicidio volontario pluriaggravato. Questi si trova ora negli uffici della questura - retta dal Questore Marco Odorisio - dove il pm procederà a breve all'interrogatorio.

 «Provo profondo dolore, tanta tristezza e amarezza per quanto è accaduto. Il mio pensiero va alla giovane madre vittima e ai suoi due figli cui non potrà più fare le coccole e le carezze che si aspettano. Penso anche ai familiari e alla comunità di Roveredo», ha detto il questore di Pordenone, Marco Odorisio, commentando la tragedia avvenuta la notte scorsa. Ancora più terribile è il fatto che «questa tragedia sia avvenuta proprio all'indomani della Giornata contro la violenza sulle donne, nel corso della quale, peraltro, si sono verificati altri due femminicidi», ha proseguito Odorisio. Il questore di Pordenone ha ricordato di essersi «trovato più volte di fronte a queste orrende situazioni». Ogni volta, ha specificato, «speravo che fosse l'ultima». Il fenomeno «è una piaga sociale: c'è il massimo impegno da parte di tutti ma ancora non è sufficiente, deve essere maggiore perché lo si possa sconfiggere», ha concluso Odorisio.

Minestra di cavolo nero, fagioli all’occhio e zucca con maltagliati di farro

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi