Coronavirus in Italia, il bollettino dell’11 aprile: 15.746 nuovi contagi, 331 decessi. Indice di positività al 6,22 per cento

Nelle ultime 24 ore il numero di nuovi contagi è stato di 15.746, in calo rispetto ai 17.567 del giorno precedente. In totale i casi da inizio epidemia sono 3.769.814. Gli attualmente positivi sono 533.005 (80 in meno rispetto a ieri) mentre i guariti e dimessi dall'inizio della pandemia sono 3.122.555, con un incremento rispetto a ieri di 15.486. 

Il numero di tamponi realizzati è stato di 251.100, circa 70mila in meno rispetto ai 320.892 della precedente rilevazione. Il tasso di positività ora è al 6,22 per cento (contro il 5,47 per cento della precedente rilevazione).

I morti registrati sono 331, (ieri erano 344) per un totale di 114.254 decessi dall’inizio della pandemia. 

Coronavirus: i contagi in Italia e quali sono le regioni da tenere sotto controllo

****Iscriviti alla newsletter Speciale coronavirus

Così nel mondo
Nelle ultime 24 ore, secondo i dati della John Hopkins University, sono state rilevate 664.505 nuove infezioni, portando il totale dall'inizio della pandemia 135.467.026. I morti riportati sono stati 12.407, aggiornando il bilancio delle vittime a 2.929.837, un totale che continua ad avanzare rapidamente verso la soglia dei tre milioni. Sono 77 milioni, invece, le persone guarite dal coronavirus. Gli Stati Uniti continuano ad essere il paese più colpito, con oltre 31.1 milioni di casi e 561.700 morti. Seguono il Brasile, con oltre 13.4 milioni di infezioni e più di 351.000 morti, e l'India, con oltre 13.3 milioni di casi e più di 169.200 decessi

Mascherine: quale indossare sui mezzi pubblici? La parola al virologo Carlo Perno

Valle d’Aosta
Sono 42 i nuovi casi positivi al Covid segnalati, oggi, dal Bollettino della Valle d'Aosta. Gli attuali, in diminuzione, sono 1110 e di questi 64 ricoverati e 12 in terapia intensiva. Stabile a 436 il numero dei decessi nella regione. 

Piemonte
Oggi l'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.372 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 46 dopo test antigenico), pari all'8,7% dei 15.834 tamponi eseguiti, di cui 5.114 antigenici. Dei 1.372 nuovi casi, gli asintomatici sono 571 (41,6%). I casi sono così ripartiti: 131 screening, 892 contatti di caso, 349 con indagine in corso; per ambito: 18 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 117 scolastico, 1.237 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 330.604. Sono 13 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale e' ora di 10.660 deceduti risultati positivi al virus. I ricoverati in terapia intensiva sono 320 (-4 rispetto a ieri); quelli non in terapia intensiva sono 3.606 (-27 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 24.446. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.993.896 (+15.834 rispetto a ieri), di cui 1.410.153 risultati negativi. I pazienti guariti sono complessivamente 291.572 (+1.660 rispetto a ieri). 

Quale aria respiriamo nelle mascherine? Uno studio ce lo spiega

Liguria
Sono 335 i nuovi positivi al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Liguria, a fronte di quasi 6mila tamponi effettuati (5.934) di cui 4.047 tamponi molecolari e 1.887 test rapidi antigenici. Lo riporta la Regione Liguria. Di seguito il dettaglio: IMPERIA (Asl 1): 85; SAVONA (Asl 2): 49; GENOVA: 154, di cui: Asl 3: 134, Asl 4: 20; LA SPEZIA (Asl 5): 46 Non riconducibili alla residenza in Liguria: 1.

Si precisa che sono 4 i decessi registrati in Liguria nelle ultime 24-48 ore. In particolare, i decessi avvenuti nelle ultime 24 ore sono tre di cui due avvenuti all'ospedale Policlinico San Martino e uno all'ospedale di Albenga in provincia di Savona. Il decesso del 9 aprile è riferito invece ad un paziente che era ricoverato al San Paolo di Savona. Il documento recepisce poi un riallineamento di ulteriori 28 decessi relativi ai mesi scorsi, da gennaio ad aprile: a seguito di accertamenti, Alisa ha ricevuto dalle aziende sanitarie e ospedaliere i dati e la documentazione clinica di ulteriori casi di soggetti per i quali è stata riportata l'infezione da Covid-19 tra le cause del decesso e che fino ad oggi non erano ancora stati notificati. 

Johnson & Johnson, cosa c'è da sapere sul vaccino in arrivo in Italia

Lombardia
La Lombardia è la prima regione in Italia per numero di contagi: sono 2.302 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Dati comunque in calo rispetto ai giorni precedenti. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. Seguono, per numero di nuovi casi, la Campania con 1.854 positivi in più e Lazio con 1.675.

Veneto
Leggera risalita rispetto a ieri della curva dei contagi da Coronavirus in Veneto: il bollettino regionale segnala 1.054 casi in più, con il totale a 394.336 da inizio pandemia. Si registrano anche 14 decessi, per un totale di 10.913 vittime. Continua la discesa delle persone attualmente positive, stamani 32.535, 383 in meno rispetto a ieri. Nei reparti ospedalieri scendono (-12) i ricoverati in area non critica, oggi 1.874, mentre risalgono (+2) quelli in terapia intensiva, con 310 posti occupati. 

Vaccini, Draghi: "Priorità a chi ha più di 75 anni. Con che coscienza si saltano le liste?"

Alto Adige
In Alto Adige sono 74 i nuovi casi di Covid-19 su 4.901 tamponi processati nella giornata di ieri. Nessun decesso nelle ultime 24 ore. Le vittime complessive causate dal coronavirus, o ad esso collegato, è pari a 1.150. Le nuove positività sono 37 su 638 tamponi molecolari esaminati e 37 su 4.263 test antigenici effettuati. Su 207.228 persone sottoposte a tampone molecolare, 46.209 sono risultate positive. Le persone che hanno avuto un test antigenico positivo sono 24.914. Stabile la pressione sugli ospedali con 76 pazienti Covid ricoverati nei normali reparti, 22 in terapia intensiva (uno in meno rispetto al dato di ieri), 45 nelle strutture private convenzionate e 50 nelle due strutture appositamente allestite per l'emergenza. 

Friuli Venezia Giulia
Oggi in Friuli Venezia Giulia su 3.723 tamponi molecolari sono stati rilevati 172 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,62%. Sono inoltre 1.186 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 36 casi (3,04%). I decessi registrati sono 12; i ricoveri nelle terapie sono 75 e quelli negli altri reparti 519. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.506, con la seguente suddivisione territoriale: 742 a Trieste, 1.860 a Udine, 646 a Pordenone e 258 a Gorizia.

I totalmente guariti sono 82.098, i clinicamente guariti 4.694, mentre le persone in isolamento scendono a 10.517. Dall'inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 101.409 persone con la seguente suddivisione territoriale: 19.358 a Trieste, 48.849 a Udine, 19.758 a Pordenone, 12.322 a Gorizia e 1.122 da fuori regione. Nel dettaglio dei dati odierni sul Covid-19 in Friuli Venezia Giulia, nel settore delle residenze per anziani è stato rilevato un caso di positivita' tra le persone ospitate nelle strutture regionali, mentre si sono registrati tre contagi tra gli operatori sanitari che vi lavorano. Sul fronte del Sistema sanitario regionale da registrare nell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale la positività di un operatore tecnico specializzato e un operatore socio sanitario. 

Il virologo di Perri e la paura di AstraZeneca: perché il vaccino non va temuto rispetto ad altri e come mai tanti rifiuti

Emilia Romagna
Sono 1.170 i nuovi positivi registrati in Emilia Romagna nelle ultime 24 ore, 1.993 i guariti, in calo casi attivi e ricoveri (-98) Quasi 18mila tamponi effettuati. Il 95,4% dei casi attivi è in isolamento a casa, senza sintomi o con sintomi lievi. L'età media nei nuovi positivi è di 42,1 anni. 40 decessi Dall'inizio dell'epidemia da coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 350.988 casi di positività, 1.170 in più rispetto a ieri, su un totale di 17.620 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da ieri è del 6,6%. Prosegue l'attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati, 478 sono asintomatici, individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi 450 erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone, 655 sono stati individuati all'interno di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 42,1 anni. Sui 478 asintomatici, 347 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 39 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 21 con gli screening sierologici, 10 tramite i test pre-ricovero. Per 61 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi nelle province vede in testa Bologna con 234 casi, seguita da Modena con 171 nuovi casi, poi Reggio Emilia (159), Ravenna (121) e Parma (97). Seguono Forlì (92), Ferrara (86), Rimini (81), Cesena (64), il Circondario Imolese (35) e, infine, Piacenza (30). Questi i dati - accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste istituzionali - relativi all'andamento dell'epidemia in regione. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 10.278 tamponi molecolari, per un totale di 4.142.052. A questi si aggiungono anche 7.342 tamponi rapidi. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 1.933 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 271.983. I casi attivi, cioè i malati effettivi, a oggi sono 66.625 (-803 rispetto a ieri). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 63.584, il 95,4% del totale dei casi attivi.

Astrazeneca, il vaccino che divide l'Europa: limitazioni d'età e restrizioni Paese per Paese

Si registrano 40 nuovi decessi: 7 in provincia di Parma (di cui 3 donne di 75, 79, 92 anni e 4 uomini rispettivamente di 64, 70, 79 e 84 anni); 8 in provincia Modena (di cui 3 donne di 74, 84, 90 anni e 5 uomini rispettivamente di 63,74, 77, 83 e 90 anni) e altrettanti in quella di Bologna (di cui 3 donne di 80, 83, 85 anni e 5 uomini rispettivamente di 74, 79, 80, 89, 99 anni), 2 a Ferrara (1 donna di 37 e un uomo di 61 anni) e altrettanti a Ravenna (1 donna di 90 e 1 uomo di 92 anni), 9 in provincia di Forlì-Cesena (5 donne di 82, due di 83, una di 90 e una di 96 anni e 4 uomin rispettivamente di 54, 73, 86 e 88 anni), 3nel Riminese (2 donne di 67 e 91 anni e 1 uomo di 78 anni). Nessun decesso a Piacenza e a Reggio Emilia. C'è poi da registrare un altro decesso avvenuto in regione che riguarda un residente extra Emilia-Romagna. In totale, dall'inizio dell'epidemia i decessi in regione sono stati 12.380. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 330 (-4 rispetto a ieri), 2.711 quelli negli altri reparti Covid (-94). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 10 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 31 a Parma (invariato), 33 a Reggio Emilia (invariato), 61 a Modena (-2), 85 a Bologna (invariato), 16 a Imola (+1), 39 a Ferrara (-1), 17 a Ravenna (-1), 8 a Forlì (invariato), 4 a Cesena (invariato) e 26 a Rimini (-1).

Cosa si prova fisicamente quando si è infetti da coronavirus: dal contagio alla guarigione

Abruzzo
Oggi in Abruzzo 259 nuovi positivi (di eta' compresa tra 1 e 90 anni - 78 a L'Aquila, 45 a Chieti, 31 a Pescara, 99 a Teramo, 6 con residenza in accertamento), eseguiti 4586 tamponi molecolari e 1306 test antigenici, 3 deceduti, 55299 guariti (+22), 10460 attualmente positivi (+234), 557 ricoverati in area medica (invariato), 65 ricoverati in terapia intensiva (-2), 9838 in isolamento domiciliare (+236). Lo comunica la Regione Abruzzo. 

Marche
Sono 406 i positivi al coronavirus rilevati nelle Marche nell'ultima giornata sulle 2.416 nuove diagnosi eseguite (rapporto positivi/testati 16.8%). Nel Percorso Screening Antigenico effettuati 561 test e riscontrati 28 positivi (da sottoporre a tampone molecolare). In questo caso il rapporto positivi/testati è al 5%. Lo fa sapere il Servizio Sanità della Regione. Testati 4.438 tamponi: 2.416 nel percorso nuove diagnosi (561 test Antigenici) e 2022 nel percorso guariti. Dei 406 casi tra le nuove diagnosi 123 riguardano persone residenti in provincia di Pesaro Urbino, 114 in provincia di Ancona, 93 nel Maceratese, 43 in provincia di Ascoli Piceno e 14 nel Fermano; 19 i casi di persone provenienti da fuori regione. Tra i contagiati 62 persone con sintomi. Tra i casi ci sono contatti in setting domestico (108), contatti stretti di casi positivi (112), in setting lavorativo (10), in ambiente di vita/socialità (3), in setting assistenziale (1), con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (1), screening percorso sanitario (2) e un caso proveniente da fuori regione. Per altri 106 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. 

Coronavirus, ecco come un bar può trasformarsi in un focolaio

Toscana
In Toscana sono 209.208 i casi di positività al Coronavirus, 1.222 in piu' rispetto a ieri (1.192 confermati con tampone molecolare e 30 da test rapido antigenico). I nuovi casi sono lo 0,6% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,8% e raggiungono quota 175.788 (84% dei casi totali). Oggi si registrano in Toscana 30 nuovi decessi: 20 uomini e 10 donne con un'età media di 81,1 anni.

Oggi sono stati eseguiti 16.293 tamponi molecolari e 6.221 tamponi antigenici rapidi, di questi il 5,4% è risultato positivo. Sono invece 8.102 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 15,1% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 27.758, -0,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.952 (22 in meno rispetto a ieri), di cui 284 in terapia intensiva (2 in meno). Oggi si registrano in Toscana 30 nuovi decessi: 20 uomini e 10 donne con un'età media di 81,1 anni. L'età media dei 1.222 nuovi positivi odierni è di 44 anni circa (il 18% ha meno di 20 anni, il 25% tra 20 e 39 anni, il 30% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l'8% ha 80 anni o più).

Lazio
«Oggi su oltre 15 mila tamponi nel Lazio (-2.424) e oltre 16 mila antigenici per un totale di oltre 32 mila test, si registrano 1.675 casi positivi (+212), 19 i decessi (-16) e +1.985 i guariti. Aumentano i casi e le terapie intensive, mentre diminuiscono i decessi e i ricoveri». Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. «Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5% - aggiunge - . I casi a Roma città sono a quota 700». 

Il test per sapere se una mascherina funziona davvero ad evitare il contagio

Campania
Sono 1.854 i nuovi casi di contagio registrati in Campania nelle ultime 24 ore, di cui 1.205 asintomatici e 649 sintomatici. È quanto si legge nel bollettino dell?Unità di crisi della Regione Campania. Sono 27 i deceduti di cui 17 nelle ultime 24 ore, 10 in precedenza, ma registrati ieri. Sono 145 i posti in terapia intensiva occupati (656 i disponibili); 1.569 in poti letto di degenza occupati (3.160 i disponibili). 

Basilicata
In Basilicata sono 253 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (243 sono residenti), su un totale di 1.493 tamponi molecolari, e sono 2 i decessi, mentre sono cinque i comuni in zona rossa. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino. Le persone decedute sono cittadini di Avigliano e Pomarico. I lucani guariti o negativizzati sono 107. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 4.891 (+135), di cui 4.700 in isolamento domiciliare. Sono 15.096 le persone residenti in Basilicata guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 467 quelle decedute. In aumento il numero dei ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 191 (+9): al San Carlo di Potenza 34 nel reparto di malattie infettive, 35 in pneumologia, 18 in medicina d'urgenza, 6 in terapia intensiva e 20 in medicina interna Covid; all'ospedale Madonna delle Grazie di Matera 32 nel reparto di malattie infettive, 18 in pneumologia, 22 in medicina interna Covid e 6 in terapia intensiva. In aumento il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva (12). Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 295.288 tamponi molecolari, di cui 271.758 sono risultati negativi, e sono state testate 174.414 persone.

Con nuova ordinanza del presidente della Regione Basilica, Vito Bardi, salgono a 5 i Comuni in area rossa per l'elevata incidenza settimanale di contagi. Nella Basilicata arancione, sono disposte misure più restrittive ai territori comunali di Castelmezzano, Palazzo San Gervasio, Satriano di Lucania, San Fele, in provincia di Potenza, e di Pomarico in provincia di Matera. Per Palazzo San Gervasio e Pomarico si tratta di una proroga. Tornano in arancione i Comuni di Picerno e Teana, in provincia di Potenza.

Coronavirus, la simulazione della dispersione e persistenza nell'aria delle goccioline in una stanza dopo un colpo di tosse

Puglia
Oggi in Puglia, a fronte di 10.485 test per l'infezione da Covid-19, sono stati registrati 1.359 casi positivi: 563 in provincia di Bari, 76 in provincia di Brindisi, 143 nella provincia BAT, 257 in provincia di Foggia, 123 in provincia di Lecce, 187 in provincia di Taranto, 4 casi di residenti fuori regione, 6 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 15 decessi: 2 in provincia di Bari, 3 in provincia di Brindisi, uno in provincia di Lecce, 9 in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza in Puglia sono stati effettuati 2.001.590 test, 153.294 sono i pazienti guariti e 52.047 sono i casi attualmente positivi. 

Calabria
In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 658.059 soggetti per un totale di tamponi eseguiti pari a 702.593 (allo stesso soggetto possono essere effettuati piu' test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 51.681 (+593 rispetto a ieri), quelle negative 606.378. Sono questi i dati giornalieri relativi all'epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria.

Territorialmente, dall'inizio dell'epidemia, i casi positivi sono cosi' distribuiti:- Cosenza: casi attivi 6.352 (133 in reparto AO di Cosenza; 22 in reparto al presidio di Rossano;14 al presidio ospedaliero di Acri; 22 al presidio ospedaliero di Cetraro; 0 all'Ospedale da Campo; 17 in terapia intensiva, 6.144 in isolamento domiciliare); casi chiusi 10.141 (9.736 guariti, 405 deceduti).- Catanzaro: casi attivi 2.938 (61 in reparto all'AO di Catanzaro; 11 in reparto al presidio di Lamezia Terme; 29 in reparto all'AOU Mater Domini; 14 in terapia intensiva; 2.823 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.734 (4.626 guariti, 108 deceduti).- Crotone: casi attivi 1.109 (43 in reparto; 1.066 in isolamento domiciliare); casi chiusi 3.531 (3.471 guariti, 60 deceduti).- Vibo Valentia:casi attivi 436 (17 ricoverati, 419 in isolamento domiciliare); casi chiusi 4.139 (4.066 guariti, 73 deceduti).- Reggio Calabria: casi attivi 1.660 (101 in reparto all'AO di Reggio Calabria; 20 in reparto al P.O di Gioia Tauro; 7 in terapia intensiva; 1.532 in isolamento domiciliare); casi chiusi 16.271 (16.014 guariti, 257 deceduti).- Altra Regione o Stato estero: casi attivi 61 (61 in isolamento domiciliare); casi chiusi 309 (309 guariti).I casi confermati oggi sono cosi' suddivisi: Cosenza 323, Catanzaro 52, Crotone 58, Vibo Valentia 40, Reggio Calabria 120, Altra Regione o Stato estero 0. 

Sicilia
Sono 1.120 i nuovi positivi al Covid19 in Siciliasu 16.541 tamponi processati, con una incidenza del 6,8%. La Regione è ottava per numero di contagi giornalieri. Le vittime nelle ultime 24 ore sono 9 e portano il totale a 5.038. Il numero degli attuali positivi è di 22.971 con un incremento di 780 rispetto a ieri; i guariti sono 331. Negli ospedali i ricoverati sono 1.319, tre in più rispetto a ieri, quelli nelle terapie intensive sono 171, 7 in più rispetto a ieri. Per quanto riguarda la distribuzione tra le province, Palermo registra 431 nuovi casi, Catania, 112, Messina 162, Siracusa 142, Trapani 65, Ragusa 64, Caltanissetta 49, Agrigento 66, Enna 29. 

Le cinque regole dell'immunologo statuninense Anthony Fauci per non contrarre il coronavirus

Sardegna
Sono 49.109 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale sono stati rilevati 369 nuovi casi. Si registrano, inoltre, quattro nuovi decessi (1.265 in tutto). In totale sono stati eseguiti 1.067.676 tamponi, per un incremento complessivo di 4.420 test rispetto al dato precedente. Sono invece 335 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+12), mentre sono 56 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.690. I guariti sono complessivamente 30.751 (+78), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell'Isola sono attualmente 12. Sul territorio, dei 49.109 casi positivi complessivamente accertati, 12.523 (+92) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.488 (+34) nel Sud Sardegna, 4.236 (+46) a Oristano, 9.755 (+106) a Nuoro, 15.107 (+91) a Sassari. 

Video del giorno

Strage di Ardea, il colonello Roberti ribadisce: "Nessun legame tra il killer e il papà dei bambini"

Gelato vegan al latte di cocco e ciliegie

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi