Il “disturbatore” della tv Paolini in carcere a Rieti: deve scontare pene per 8 anni

Aveva già scontato parte della pena ai domiciliari, per accuse di pedofilia, che lo stesso ha sempre respinto ma per le quali era stato condannato a 5 anni

Deve scontare 8 anni, per un cumulo di pene, ed è già in carcere a Rieti, Gabriele Paolini, il noto disturbatore televisivo. Gli agenti del Commissariato San Basilio, secondo quanto riporta rietilife.com, lunedì scorso ha notificato al “disturbatore” un ordine di esecuzione pena da scontare nel penitenziario reatino di Vazia. Paolini aveva già scontato parte della pena ai domiciliari, per alcune accuse di pedofilia, che lo stesso ha sempre respinto ma per le quali era stato condannato a 5 anni. Pena a cui si sono aggiunti altri residui per un totale di otto anni, tutti relativi ad altre condanne per induzione alla prostituzione minorile, produzione di materiale pedopornografico e tentata violenza sessuale su minori. "Un'occasione persa per la Giustizia - ha commentato all'Unione Sarda il suo legale, Massimiliano Kornmuller - con una massima si sarebbero potute percorrere nuove strade circa la liceità o meno di certi comportamenti. Questo non è avvenuto".

Video del giorno

Sardegna in fiamme, le immagini girate dai volontari: dalle case distrutte alla fuga dei bagnanti

Spigola in crosta di pomodorini secchi e pistacchi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi