Operaio muore in Salento cadendo da una scala, a Palermo un altro è grave dopo essere precipitato da un poteggio

Terza vittima nel giro di pochi giorni in Puglia. Il sindacato: «E’ emergenza sicurezza»

Un volo di 5 metri che non gli ha lasciato scampo. Donato Piscopiello è morto mentre era impegnato ad effettuare alcuni lavori sulla veranda di un’abitazione privata. L’incidente si è verificato nella tarda mattinata di oggi, in Salento. Precisamente nel comune di Tricase. L’operaio aveva 68 anni e si trovava in via Angiuli, nel rione Tutino. A quanto si è appreso, lavorava saltuariamente nel settore edile dopo essere andato in pensione. Sarebbe caduto accidentalmente da una scala, mentre cercava di raggiungere un’inferriata a diversi metri d’altezza. La ricostruzione della dinamica è in corso di accertamento, ma sembra che a cedere sia stata proprio l’inferriata, trascinando con sé la scala dove l’uomo si era posizionato. L’episodio si è verificato intorno alle ore 12. All’arrivo dei sanitari del 118 per lui non c’era più nulla da fare. Immediato anche l’intervento di carabinieri e Spesal, il Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro della Asl per gli accertamenti del caso e i rilievi. Indagini in corso anche per accertare eventuali responsabilità.

È la terza vittima nel giro di pochi giorni in Salento. Lo scorso 18 settembre, Celtahiri Flamur, un operaio di 42 anni di origini albanesi ma residente a Taviano è caduto durante alcuni lavori di manutenzione all’interno di un bed and breakfast. Ha perso l’equilibrio - probabilmente a causa di un malore - ed è morto per le ferite riportate. Poi, il 21 settembre, un altro decesso durante un intervento di ristrutturazione. Fabio Sicuro aveva 39 anni ed è stato travolto dalla caduta di un solaio.

Soltanto il mese scorso la Cgil Puglia aveva lanciato l’allarme commentando alcuni dati: «Qui è emergenza sicurezza. Nei primi sei mesi del 2021, registrati 41 casi mortali. Numeri che mettono la Puglia in zona rossa, con un’incidenza di infortuni mortali per ogni milione di occupati maggiore rispetto alla media nazionale, attestandosi a 1,25. Questa strage nei luoghi di lavoro va fermata».

*** La mappa dei morti sul lavoro nel 2021
Incidente sul lavoro anche a Palermo. Un ponteggio, sul quale stava lavorando un operaio, è crollato e un muratore è caduto dal quarto piano, rimanendo incastrato tra le lamiere. L'impalcatura era stata montata in un palazzo di via Pirandello 21, dove si stanno facendo lavori di ristrutturazione. Nel luogo dell'incidente anche i vigili del fuoco. L'operaio, recuperato cosciente, è stato trasportato all'ospedale di Villa Sofia, dai sanitari del 118. La strada è rimasta bloccata con inevitabili file di auto nei pressi di via Pirandello. Le indagini sono condotte dalla polizia.

Video del giorno

Animali altruisti: la storia di Koko, la gorilla che adottò il gattino

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi