Borsa giù con banche e industria

Scivolone di Bper, in controtendenza Campari

Le notizie sempre più brutte sulla pandemia e sulle sue conseguenze economiche costano alla Borsa di Milano un’altra seduta negativa, con l’indice Ftse Mib -1,53% a a 18.654 punti e l’All Share -1,48% a 20.370 (cambio euro/dollaro +0,18% a 1,1829). Perdono valore soprattutto le azioni più legate al ciclo economico: banche (Bper -6,25%,  Unicredit -3,94% e Mediobanca -2,63% nel giorno della trimestrale e alla vigilia dell'assemblea, ma Finecobank in controtendenza +2,04%) e l'industria (Pirelli -4,51% e Leonardo -4,2%).  Scivola Atlantia (-2,36%) in attesa di novità su Autostrade per l’Italia.

Bene Diasorin (+1,06%) che ha ottenuto la marcatura CE a nuovo test per la rilevazione del Covid, meglio ancora fanno Inwuit (+1,36%) e Campari (+1,70%) che ha presentato conti sopra le attese.

Arrosto di maiale con funghi e castagne

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi