Draghi al question time replica alla Lega: “Nessun migrante sarà lasciato solo nelle acque italiane”

Il capo del governo sulle riaperture e il wedding: «Serve un un approccio graduale a seconda dell'andamento epidemiologico». E sulle morti del lavoro: «Cordoglio per morte di Luana e le altre 5 vittime»

Dal caso Durigon alle feste di matrimonio in tempi di Covid fino agli sbarchi a Lampedusa e alla sicurezza sul lavoro. Il premier Mario Draghi interviene in aula alla Camera per rispondere alle interrogazioni dei gruppi parlamentari. Sulle riaperture, scandisce, «serve gradualità». Poi, sui migranti, il governo italiano è impegnato «a esercitare una pressione europea affinchè si torni a una redistribuzione efficace», sottolinea.

Migranti, Draghi: "Nessuno sarà lasciato solo in acque italiane, rispetto diritti umani fondamentale"

L’esecutivo, aggiunge Draghi, vuole seguire «una politica equilibrata, efficace e umana, nessuno sarà lasciato solo in acque territoriali italiane, il rispetto dei diritti umani è una componente fondamentale nella politica migratoria. Ora è prioritario il contenimento della pressione nei mesi estivi, con una collaborazione più intensa da Libia e Tunisia nel controllo delle frontiere».

Sull'accordo di Malta è in corso «un dialogo con Francia e Germania per rivitalizzarlo. Il nostro obiettivo è attivare subito un meccanismo temporaneo di emergenza per il ricollocamento».

Draghi: "Sui matrimoni bisogna avere pazienza. Per le riaperture ci vuole un approccio graduale"



Via libera ai matrimoni quando i dati lo permetteranno
«Capisco la preoccupazione di chi si accinge a sposarsi, il festeggiamento è un desiderio che abbiamo avuto tutti ma è fondamentale avere pazienza per evitare che un’occasione di gioia e spensieratezza si trasformi in un potenziale rischio per i partecipanti», spiega il premier al Question time. Il tema del wedding «sarà argomento della prossima cabina di regia di lunedì e sarà l'occasione per dare maggiori certezze ad un comparto che ha subito danni significativi. Il governo è attento a conciliare economia e salute: i matrimoni, in quanto luoghi di aggregazione, possono favorire i contagi. Serve un un approccio graduale a seconda dell'andamento epidemiologico».
Decreto Sostegni bis la prossima settimana
Il nuovo provvedimento sui ristori slitta: «Il governo resta vicino al settore come il wedding con lo stanziamento di 200 milioni per il 2021 e prevede ulteriori indennizzi nel nuovo Decreto Sostegni in arrivo la settimana prossima».
Fare di più per la sicurezza sul lavoro, Draghi ricorda Luana
«Esprimo il cordoglio mio e del governo per la morte della giovane Luana D'Orazio e degli altri 5 lavoratori deceduti solo in una settimana». Alle parole del premier è seguito un lungo applauso della Camera. «Non dobbiamo dimenticare, siamo vicini alle loro famiglie e vogliamo fare tutto il possibile per evitare il ripetersi di questi episodi, dobbiamo fare di più sulla sicurezza sui luoghi di lavoro». Il presidente del Consiglio ribadisce la strategia nazionale per rafforzare i controlli. Sono già avviate le procedure di assunzione di 1.084 unità di personale nel corpo dell'Ispettorato nazionale ed è stabilita «la possibilità di assumere altre mille persone a fronte delle 4.500 attualmente in servizio». Occorre investire «sulla cultura della prevenzione e sulla vigilanza. È per questo che il governo ha immediatamente disposto la convocazione della cabina di regia per il coordinamento nazionale delle attività di vigilanza. In quella sede intendiamo valutare gli interventi per il rafforzamento delle attività ispettive che vogliamo adottare subito, con i prossimi provvedimenti legislativi».
Durigon e le Fiamme Gialle
Quando il sottosegretario leghista al Mef, Claudio Durigon, in una registrazione di Fanpage disse che a indagare sui fondi pubblici della Lega «è stato messo uno dei nostri» si scatenò un putiferio politico, con i 5 stelle in prima fila per chiedere le dimissioni dell’esponente vicino a Matteo Salvini.
Gli ufficiali della Guardia di Finanza legati a questa vicenda, dice Draghi in aula alla Camera, «non rivestono qualifiche di polizia giudiziaria e peraltro non possono eseguire un'indagine di diretto intervento». Inoltre «la procura di Milano ha confermato piena fiducia ai militari della Guardia di finanza evidenziandone professionalità e rigore». I reparti che hanno svolto le indagini, aggiunge, «sono comandati da ufficiali con il grado di colonnello, nessun ufficiale generale ha svolto ruoli direttivi nelle investigazioni».
Patto di stabilità
La Commissione europea ha sospeso il patto di stabilità e «la clausola non dovrebbe essere riattivata prima del 2023. Resta il tema del dibattito sulla revisione delle regole di bilancio. Voglio essere molto chiaro su questo: è fuori discussione che le regole debbano cambiare. Tuttavia questo dibattito non è ancora partito», ricorda il presidente del Consiglio. «Le regole di bilancio erano inadeguate prima e sono ancora più inadeguate per una economia all'uscita della pandemia». Secondo il premier «dovremo concentrarci sulla crescita e incentivare gli investimenti. L'Italia vuole partecipare attivamente al dibattito».
Turismo: riaprire il Paese
«Il nostro obiettivo è riaprire al più presto l'Italia al turismo» e incentivare i voli Covid tested. Sui flussi turistici, «per quanto riguarda i Paesi del G7, in particolare Usa, Giappone e Canada, saranno favoriti gli ingressi senza quarantena in caso di certificazione vaccinale».
La pandemia ha avuto sugli operatori turistici effetti economici ingenti e «siamo all'opera per farli ripartire quanto prima e con la massima sicurezza. La prima iniziativa è lo sforzo per il rapido completamento della campagna vaccinale. Tra fine giugno e inizio luglio - annuncia Draghi - avremo vaccinato con almeno una dose tutti i fragili e gli over 60».
Vaccini
Prima di arrivare ad «una liberalizzazione dei brevetti è meglio rimuovere il blocco dell'export che Usa e Gran Bretagna tengono, aumentare la produzione e individuare nuovi siti anche nei paesi poveri», osserva infine Draghi.

Video del giorno

Crudeltà e orrore in un macello di Cremona, la video-inchiesta

Estratto di mela, sedano, cetriolo e lime

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi