Summer of Love 2021

Rituffiamoci nel mare dell'erotismo: torna il piacere di vestirsi per sedurre

Photo by Vitor Pinto on Unsplash 
“Siamo all’inizio di un carnevale del corpo”, dice la sociologa Patrizia Calefato. La forza di una sessualità a lungo confinata si è fatta insopprimibile e si esprime nel piacere di vestirsi per sedurre e nel culto dionisiaco di un fisico ritrovato
2 minuti di lettura

Dalla dad (didattica a distanza) al dad (desiderio a distanza), non ne potevamo veramente più. Abbiamo bisogno di realtà a tre dimensioni, di assembramenti molto erotici e poco platonici. "Siamo all’inizio di un carnevale del corpo", considera Patrizia Calefato, docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi all’Università Aldo Moro di Bari. "Anche se ci rendiamo conto di come l’emergenza non sia finita, la forza di una sessualità agita e non più mediata da chat, amplessi telematici, invio di foto maliziose, è diventata insopprimibile", continua.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori