PSICOLOGIA

Com'è difficile vivere all'ombra del fratello preferito. I consigli per uscirne

Si cresce per anni intrappolati in un confronto imbarazzante, schiacciati dalla presenza di un fratello o di una sorella considerati 'migliori' dai propri genitori. Si rischia di perdere l'autostima e, anche nella vita adulta, di rassegnarsi a rimanere indietro, mettersi da parte, non riuscire a chiedere aiuto. La psicologa affronta la storia di Valentina per dare consigli utili a tutti
3 minuti di lettura

"Ho sempre sentito che i miei genitori avevano un figlio preferito. E che non ero io. Sono cresciuta con un fratello più grande straordinariamente bravo, intelligente e bello. Da piccola ricordo di aver cercato di fare quello che faceva lui per farmi notare, pensavo che facendo le stesse cose anch'io avrei avuto successo. Ma non è stato così.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori