Parentalizing: quando ti trasformi nella “mamma” del tuo uomo

All'inizio avere una partner che si prende cura di tutto nel quotidiano può sembrare un vantaggio, ma ben presto genera un forte senso di frustrazione portando il compagno a ribellarsi e a chiudere il rapporto. Proprio come è accaduto a Vanessa che ha "soffocato" il suo fidanzato fino a perderlo. La psicoterapeuta analizza per noi questo tipo di relazione sbilanciata e ci fornisce le chiavi per uscirne
5 minuti di lettura

“Sono sempre stata molto accudente nei confronti delle persone che amo. Con Gianluca questo mio aspetto è diventato preponderante e alla fine ha mandato all’aria la nostra relazione. Perché invece di essere la sua donna, mi sono trasformata nella brutta copia di una madre.

Quando siamo andati a vivere assieme, invece di rispettare i suoi spazi e i suoi modi di gestire la vita, ho iniziato a trattarlo come un bambino da proteggere, da redarguire, da curare e a cui badare.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

1€ al mese per 3 mesi poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi Messaggero Veneto la comunità dei lettori