Kate Moss
Kate Moss 

Bottega Veneta sfila a Milano: ritratto di donna dall'eleganza discreta e sofisticata

Kate Moss, Maria Carla Boscono e le altre modelle e modelli si muovono in un set che è una vera e propria opera di arte contemporanea firmata da Gaetano Pesce

1 minuti di lettura

L'eleganza incontra l'utilità nella nuova collezione di Matthieu Blazy, che vede un'infiltrazione nel quotidiano di materiali e tecniche significative che possono essere realizzate solo attraverso il mestiere tradizionale degli artigiani negli atelier italiani. Un lavoro prezioso cha ha dato vita a un'eleganza discreta fatta di pezzi dai tessuti sartoriali in cotone-seta, pieni e annodati che sono una nuova interpretazione del boucle, e la tensione del mouliné ritorto in colori contrastanti, fino alle "cuciture alte" dei fiori di Venini della metà del secolo sugli abiti "Chandelier". Un'idea di viaggio ed esplorazione emotiva è rafforzata dalla colonna sonora dello spettacolo, composta da Afrodeutsche.

A dare forza alla collezione è poi la location: Kate Moss, Maria Carla Boscono e le altre modelle e modelli si muovono in un set che è una vera e propria opera di arte contemporanea firmata da Gaetano Pesce, con un pavimento in resina creato per l'occasione e destinato a restare e 400 sedie su cui siedono gli ospiti - c'è anche Ilona Staller - che sono pezzi unici e andranno in vendita durante la prossima edizione di Design Miami. "Questo spazio è un tributo alla diversità", dice Gaetano Pesce. "Riguarda l'essere umano; siamo tutti diversi. Le persone che dicono che siamo tutti uguali – vaffanculo! Siamo tutti diversi e questa è la nostra qualità distintiva, altrimenti saremmo solo una copia".